Diablo 2: Resurrected è stato rilasciato quest’anno e puoi iscriverti alla versione alpha

È ufficiale: una vera ristrutturazione di Diablo 2, si chiama Diablo 2: Resurrected. La nuova versione del classico click-n-loot di Blizzard è un remake, non un remake, che ha fatto il suo debutto alla BlizzCon. Si basa sugli zigomi della versione originale con un sacco di funzionalità di qualità della vita, per non parlare di alcune immagini aggiornate. L’espansione Master of Destruction includerà anche l’esperienza completa.

Forse la cosa più importante è che Diablo 2 ora gira a 60fps, aggirando le vecchie restrizioni del software che hanno confuso anche i depositanti per anni. La nuova elaborazione visiva ti consentirà di goderti il ​​gioco con immagini 3D aggiornate, ma puoi anche tornare all’arte originale proprio come in StarCraft Remastered. (Anche i registi migliorano naturalmente.)

Puoi registrarti a Diablo 2: Alpha Revival Tech su Sito ufficiale. Diablo 2: Resurrected arriverà anche su console e, sebbene non sia necessariamente il tipo di cosa che ci entusiasma qui a PCGamesN, offre ai giocatori PC l’ulteriore vantaggio della progressione incrociata.

Voci di un remake o remake di Diablo 2 sono state ipotizzate nel corso dei secoli e il titolo “Resurrected” ha iniziato a fare il giro di recente, in parte in connessione con la notizia che Vicarious Visions, la società dietro l’eccellente Crash Bandicoot e Tony Hawk edizioni, saranno incorporarle in una bufera di neve.

Blizzard ha un ampio catalogo di amati vecchi giochi, ma il suo trattamento con le versioni recenti è stato trascurato e fallito. Starcraft: Remastered? Successo. Warcraft 3: riforgiato? Sicuramente una signorina. Il nuovo Diablo 2 sembra spuntare le caselle giuste, quindi speriamo che soddisfi le aspettative. La data di uscita di Diablo 4 non è l’unica sotto pressione …

READ  Perché Tondou Ramen chiede ai clienti di portarlo avanti

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x