Dichiarazione comune sulla Libia di Francia, Germania, Italia, Regno Unito e Stati Uniti (21/1/21)

I governi di Francia, Germania, Italia, Regno Unito e Stati Uniti accolgono con favore l’accordo del Forum politico libico (LPDF) su un sistema elettorale per il governo ad interim che porterà la Libia alle elezioni nazionali del 24 dicembre 2021. Questo è un passo importante verso l’unità della Libia. La decisione dell’LPDF afferma le chiare richieste del popolo libico di cambiare lo status quo. Incoraggiamo tutti i partiti libici a completare rapidamente e in modo costruttivo un processo di nomina del governo unificato e inclusivo attraverso l’LPDF. In qualità di partner nel processo della Conferenza di Berlino in Libia e come partner internazionale per la Libia, sosterremo pienamente gli sforzi di LPFF.

Accogliamo inoltre con favore la nomina di Jan Kubis come inviato speciale del Segretario generale delle Nazioni Unite in Libia, nonché la nomina di Raisin Zinega come coordinatore UCSMIL e Georgette Gagnon come coordinatore residente e per i diritti umani. Sosterremo pienamente i tre nel loro importante lavoro. Vorremmo ringraziare ancora una volta l’inviato speciale delle Nazioni Unite, Stephanie Williams, per aver continuato il processo di arbitrato delle Nazioni Unite fino a quando Jan Kubis non entrerà in carica.

Un anno dopo la Conferenza di Berlino sulla Libia, sottolineiamo l’importante ruolo della comunità internazionale nel sostenere una soluzione politica in Libia. Ricordiamo ancora una volta ai nostri partner e membri del processo di Berlino di onorare gli impegni presi al vertice di un anno fa e che sono stati sostenuti dalla risoluzione 2510 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. In particolare, dobbiamo continuare a sostenere il cessate il fuoco, garantire il pieno rispetto delle armi e porre fine alle interferenze dannose dall’esterno, alla sovranità di tutti i libici e al loro futuro sviluppo libero e pacifico attraverso elezioni nazionali che riducono il desiderio di restaurazione. Piena attuazione dell’accordo di cessate il fuoco in Libia il 23 ottobre dello scorso anno, compresa l’apertura immediata della strada costiera e il ritiro di tutti i combattenti stranieri e mercenari.

READ  Irlanda del Nord - USA 1-2: "Odio perdere le partite di calcio", dice Paraclog mentre la crisi continua

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x