Dietro l’oro di Deepak a Birmingham, il dolore di un anno fa, saluta sua madre

Il 5 agosto 2021, Deepak Bunya ha sofferto il crepacuore quando il wrestler di Haryana ha perso un match per la medaglia di bronzo contro Miles Nazim Amin a San Marino nella categoria 86 kg alle Olimpiadi di Tokyo. Era questa medaglia che Bonya voleva così disperatamente vincere – per il suo paese e per sua madre il cui sogno era vedere suo figlio sul podio olimpico, morto un anno prima.

Un anno dopo, il 23enne ha reso omaggio a sua madre quando è salito sul podio ai Giochi del Commonwealth in corso a Birmingham e ha vinto la medaglia d’oro sconfiggendo il pachistano Muhammad Enam. Non ci sono state grandi mosse, ma Punia, che ha una resistenza migliore, ha battuto Enam 3-0, conquistando il suo primo punto di spinta, e il secondo sul passivo pachistano prima di completare la vittoria con un altro punto di spinta.

Tornato a casa nel villaggio di Chara a Jhaghar, nello stato di Haryana, padre Subash Bunya, che ha abbandonato la sua attività casearia per aiutare suo figlio a crescere come lottatore, viene abbandonato. “Celebreremo finché non tornerà a casa con la medaglia”, ha detto Subash. “Mia moglie voleva vedere Deepak vincere una medaglia olimpica. Quando il campo nazionale ha chiuso dopo il blocco nel 2020, Deepak ha trascorso 18 giorni con sua madre malata nel nostro villaggio. Ha perso la vita il 9 aprile 2020. Dopo aver perso la partita olimpica, è diventato depresso. Ma ci siamo assicurati di accoglierlo. Un caloroso benvenuto al suo ritorno. Vincere e perdere fa parte dello sport ed è quello che volevamo che capisse”.

READ  Trasferisci le notizie direttamente! Celtic, Rangers, Aberdeen, Hipes, Hearts e il resto della SPFL

Deepak è cresciuto nel villaggio, ascoltando le storie di suo padre, zii e cugini che combattevano nei pericoli locali. Il cugino Sunil Kumar, meglio conosciuto come Sunil Chotiwala per aver indossato una coda di cavallo, era un eroe nazionale. “Depak giocava spesso con i titoli e le medaglie di Sunil. Quando aveva cinque anni, l’ho iscritto ad Arya Virendra Akhada nel nostro villaggio, iniziava la sua giornata alle 5 del mattino e trascorreva la maggior parte della sua giornata ad akhada come altri apprendisti residenti prima di venire a casa la sera”, ricorda. Subash che stava portando con sé il suo lassi fatto in casa e il ghee nell’area del bluff.

Era anche il momento in cui Subash trasportava il latte sulla sua moto a Delhi per venderlo nelle comunità. Mentre Deepak avrebbe gareggiato nella posta in gioco locale, ciò significava che Subash doveva lasciare l’attività lattiero-casearia nel 2011 e impegnarsi a tempo pieno a viaggiare con suo figlio e prepararsi la dieta. “Prendevo regolarmente prestiti dai miei amici e parenti per sostenere la sua formazione e pagavo quando Deepak vinceva le puntate o i titoli e otteneva i premi in denaro”, ricorda Subash. Nel 2014, Deepak si è unito allo stadio Chhatrasal di Delhi sotto la guida dell’allenatore Virender Kumar. Nel giro di due anni, Deepak ha vinto la sua prima medaglia internazionale, un oro, ai Campionati mondiali dei cadetti – 2016 in Georgia. Nel 2018, Deepak ha vinto l’argento ai Campionati mondiali di wrestling junior in Slovacchia prima di porre fine ai 18 anni di attesa dell’India per un campione del mondo juniores vincendo il titolo nella categoria 86 kg ai Campionati mondiali di wrestling junior in Estonia.

READ  WVU Alum Nathan Adrian firma il contratto con la squadra italiana

Virender Kumar ricorda che durante i primi giorni di allenamento, Deepak spesso scivolava o afferrava i vestiti dell’avversario, come nella lotta nel fango. “Lo abbiamo iniziato allenando le basi del wrestling. Non ha impiegato tempo per perfezionare i movimenti. I suoi piedi erano veloci. Segnare con Kehri Patt o Dohri Patt è diventato il suo forte”, dice il 50enne, che ora corre il suo akhada vicino ai confini di Singhu.

le notizie | Clicca per ottenere la migliore spiegazione del giorno nella tua casella di posta

Virender Kumar ha detto che Deepak ama guardare le partite del due volte campione olimpico e tre volte campione del mondo Hassan Yazdini – ha perso contro l’Iran nel campionato asiatico – oltre a passare il tempo cantando Hanuman Chalisa.

A casa sua, le sorelle Manisha Sangwan e Pinky stavano gestendo le cose e sapendo che una volta che Deepak fosse tornato con una medaglia, avrebbe ordinato i piatti che la loro madre stava cucinando. “Depak era molto vicino a nostra madre. A volte arrivava in ritardo e nostra madre gli faceva kurma e parantha. Quando tornerà, lo accoglieremo con kurma”, ha detto Manisha.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x