Diversi feriti in un attacco di droni su un aeroporto saudita: la coalizione | Drone colpisce notizie

La coalizione guidata dai sauditi afferma che è stato impedito un secondo attacco all’aeroporto internazionale di Abha e l’abbattimento di un drone.

La coalizione guidata dai sauditi che combatte i ribelli Houthi nel vicino Yemen ha affermato che un attacco di droni all’aeroporto di Abha in Arabia Saudita ha ferito otto persone.

Sulla scia di un precedente attacco segnalato, “un secondo drone che cercava di attaccare l’aeroporto internazionale di Abha è stato intercettato e abbattuto”, ha detto martedì la coalizione in una dichiarazione diffusa dal canale televisivo ufficiale del regno Al Ekhbariya.

“Otto persone sono rimaste ferite e un aereo civile è stato danneggiato, secondo le informazioni preliminari”, ha aggiunto.

La coalizione ha affermato che il secondo attacco all’aeroporto “costituisce un crimine di guerra” dopo aver intercettato un drone con trappole esplosive all’inizio della giornata.

In una seconda dichiarazione, la coalizione ha affermato che tra i feriti ci sono un saudita, un nepalese, tre dall’India e tre dal Bangladesh, di cui uno in condizioni critiche.

La coalizione ha anche affermato di aver lanciato un’operazione militare contro una base di lancio usata nella capitale yemenita, Sanaa – sotto il controllo dei ribelli dal 2014 – che è stata utilizzata per portare a termine l’attacco di Abha.

Ha aggiunto che “ha distrutto gli elementi terroristici responsabili dell’attacco”.

Secondo Al-Ekhbariya, dopo che la coalizione ha intercettato il primo attacco, le schegge hanno colpito parti dell’aeroporto vicino alla pista.

Ha aggiunto che i voli sono stati temporaneamente sospesi “per garantire la sicurezza degli aerei in arrivo e in partenza, nonché dei civili all’aeroporto”.

READ  Irene Icefield condivide il suo viaggio sul cancro della pelle: "Questa sarà la mia realtà, per il resto della mia vita, ma so quanto sono fortunata".

I ribelli non hanno ancora commentato l’accaduto.

conflitto di rettifica

L’attacco è avvenuto pochi giorni dopo che missili e droni sono atterrati su un’importante base militare nel sud dello Yemen, uccidendo almeno 30 soldati yemeniti sostenuti dai sauditi e segnando uno degli attacchi più mortali nella guerra civile lunga anni del paese.

Nessuno ha rivendicato l’attentato.

L’Arabia Saudita è intervenuta nella guerra dello Yemen per conto del governo riconosciuto a livello internazionale nel 2015, poco dopo che gli Houthi hanno preso il controllo di Sanaa. I ribelli alleati dell’Iran hanno ripetutamente preso di mira il regno in attacchi transfrontalieri.

Il conflitto in Yemen ha ucciso decine di migliaia di persone e milioni di sfollati, portando a quella che le Nazioni Unite descrivono come la peggiore crisi umanitaria del mondo.

Mentre le Nazioni Unite spingono per la fine della guerra, gli Houthi hanno chiesto la riapertura dell’aeroporto di Sanaa, chiuso sotto il blocco saudita dal 2016, prima di qualsiasi cessate il fuoco o negoziato.

Il nuovo inviato speciale delle Nazioni Unite per lo Yemen, Hans Grundberg, assumerà ufficialmente le sue funzioni il 5 settembre.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x