Dopo la morte di Stadia, il vicepresidente Phil Harrison se ne andò – Ars Technica

Ingrandire / Phil Harrison ha annunciato Stadia al mondo.

Google Stadia e tutti i progetti ad esso associati sono stati interrotti e ciò significa che è tempo che il leader della divisione, Phil Harrison, vada avanti. Affari interessati Rapporti che Harrison ha lasciato Google. Il rapporto afferma che se n’è andato a gennaio, tuttavia Linkedin Harrison Aggiornato solo negli ultimi giorni per dire che ha lasciato Google ad aprile. Harrison ha lavorato per cinque anni a Stadia.

Google non è una società di giochi, CEO di Google Sundar Pichai Lanciato Lancio della piattaforma di gioco di Google annunciando al pubblico “Non sono un grande giocatore”. In qualità di vicepresidente e direttore generale di Stadia, Harrison avrebbe dovuto portare credibilità di gioco a Google. Harrison è un veterano del settore che in precedenza ha lavorato presso Microsoft e Sony per il lancio di console di gioco, quindi la sua esperienza avrebbe dovuto aiutare la società a stabilire accordi con gli sviluppatori di giochi e ad affrontare, uh, eccitato comunità di gioco.

All’inizio, Harrison era il volto di Stadia. Durante l’annuncio iniziale del 2019, Harrison è salito sul palco Dopo Pichai annuncia Stadia al mondo, descrivendo in dettaglio la premessa di base e come Stadia sarà il “futuro dei giochi”. Quando le cose iniziarono ad andare male, Harrison smise di apparire nei video, Smettila di twittare, e generalmente scomparso. Harrison ha fatto il giro delle notizie nel 2021 quando Google ha chiuso l’unico studio di gioco proprietario di Stadia, la sua divisione giochi e intrattenimento, dopo appena 1,5 anni. Harrison Ha detto Ha detto al team che stavano “facendo grandi progressi” una settimana prima dei loro licenziamenti, il che, secondo Kotaku, faceva parte del suo stile di leadership “non essere onesto e schietto con gli sviluppatori dell’azienda”. Ha anche annunciato la morte di Stadia in un post sul blog.

READ  Google porta la sicurezza di Gmail a un livello superiore con la crittografia lato client

È impossibile sapere quanto possano essere utili gli amministratori delegati quando siamo al di fuori di un’azienda, ma Harrison è entrato a far parte di Google con una cattiva reputazione con i giocatori. I suoi precedenti ruoli dirigenziali chiave hanno supervisionato il lancio di Sony Playstation 3 e il lancio di Xbox One e Kinect da parte di Microsoft. Entrambe sono le peggiori uscite per console di ogni azienda e presiedono alla vita e alla morte di Stadia non aiuta La reputazione di Harrison.

Con Harrison andato, Stadia morto e anche l’hub cloud presumibilmente morto insieme a Stadia, non è rimasto nulla dell’ambizioso progetto di gioco di Google.

Fino Neri

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x