Dovizioso è alimentato dal progresso di San Marino Motorcycles

Andrea Dovizioso guida il compagno di squadra Valentino Rossi a Misano

Andrea Dovizioso è stato sostenuto dal suo vantaggio al Gran Premio di San Marino, dopo aver fatto segnare il suo giro più veloce verso la fine del weekend.

Nel suo primo round del 2021, e primo in Yamaha dal 2012, Dovizioso si è finalmente qualificato in un campo da 24 giocatori ed è stato testa di serie 21esimo.

Tuttavia, il Misano World Circuit Marco Simoncelli ha registrato 1:33.231 secondi al giro 25 di 27, un tempo che è stato tecnicamente annullato a causa della violazione dei limiti della pista.

Solo in due occasioni l’italiano, in sella a una Yamaha SRT più vecchia, “A-Spec”, ha avuto un tempo sul giro migliore, quelli di 1:33.074sec in un time attack alla fine delle prove libere 3 e 1:33.098sec in qualifica 1.

1:33.231s era solo 0.030s migliore della seconda migliore gara di Dovizioso in tutto il settore dove ha colpito il verde, ma, se contato, sarebbe stato più veloce del miglior giro personale del compagno di squadra Valentino Rossi: 1:33.305s sull’attuale YZR- M1.

Il suo 1:33.493 calcolato è stato più veloce del miglior tempo dell’uomo che ha sostituito, Franco Morbidelli, che ha preso uno sprint di 1:33.500 al 27′ quando è tornato da un lungo infortunio. Con il team ufficiale Monster Energy Yamaha.

“La gara è stata buona per imparare e avere dei riscontri, perché prima della gara non avevo la velocità per stare con il gruppo”, ha detto Dovizioso.

“Ero almeno mezzo secondo più lento, ma in gara sono riuscito a rimanere lì.

READ  Malaysia e San Marino hanno ratificato Kigali, che ha spinto la certificazione a 109

“Soprattutto quando ho commesso un errore e ho dovuto fare il giro lungo [penalty, for repeated breach of track limits]Dopo di che, il mio ritmo è migliorato molto.

“Sono stato in grado di essere molto più veloce dall’allenamento e ho fatto il miglior giro in due round fino al traguardo.

“Poiché la sensazione della moto è cambiata durante la gara, ho provato molte cose durante la gara e ho avuto un buon feeling in alcune aree.

“Ora devo mettere tutto insieme, e soprattutto cercare di spiegare il più possibile alla squadra, per mettere tutto insieme.

“Perché il punto di frenata è dove ho faticato in allenamento, e nella parte finale della gara è stato molto meglio.

Ma dobbiamo capire perché e cosa dobbiamo fare. Dopodiché, posso lavorare un po’ di più a metà curva, all’uscita, e sfruttare di più il potenziale della moto”.

Dovizioso è entrato in un gran premio freddo per quanto riguarda la guida della M1, avendo corso nell’ultima gara della Ducati e nei test di quest’anno per Aprilia.

Tuttavia, ora ha altri due giorni a Misano con un test ufficiale che inizierà questa sera (AEST), quando cercherà di costruire su ciò che ha imparato in gara.

“Certo, fare un test dopo la gara è la cosa migliore per tutti, sia quando ci sono cose nuove da provare, sia come nel mio caso in questo momento, quando non ci sono cose da provare ma devi adattarti alla moto perché è il potenziale è maggiore di quello che abbiamo visto”, riferendosi alla sua moto è un vecchio modello.

Dovizioso riceverà le moto Yamaha attuali il prossimo anno, quando continuerà a lavorare con il team Satellite, che passerà da SRT a “RNF MotoGP Racing”.

READ  Turista olandese annegato in vacanza con la sua famiglia in Italia

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x