È probabile che la squadra traballante del Galles giocherà in Sud Africa quest’estate con nove cambi e un altro importante cambio di posizione

Ci sono molti che vogliono accelerare i nuovi volti nella rosa del Galles dopo la disastrosa battuta d’arresto per 22-21 contro l’Italia – ma dove si troveranno i nuovi?

Le squadre regionali stanno soffrendo molto, con alcuni giocatori che chiedono a gran voce di essere inclusi nei piani di Wayne Bivac. E mentre ci sono giocatori infortunati ancora in attesa di tornare al rugby, la realtà è che la squadra che l’allenatore manderà per la prima prova contro il Sudafrica in estate sarà composta principalmente da giocatori che erano nella sua rosa quando è venuto a prenderlo su. partita con l’Italia.

Questo non significa che sarà lo stesso quindicesimo della squadra che ha esordito contro gli Azzurri. Sarebbe strano.

Per saperne di più:Serata di rugby da protagonista mentre l’Inghilterra rilascia la dichiarazione sul ruolo di Eddie Jones e Hogg come capitano della Scozia in dubbio

Probabilmente, potrebbero esserci fino a nove modifiche e forse anche un importante cambio di posizione del fattore. Ci sono stati avvertimenti che alcuni potrebbero non giocare di nuovo per il Galles e sicuramente molti possono aspettarsi di farsi da parte dopo aver affrontato gli Springboks, almeno.

Supponendo che sia ancora in carica, ecco come pensiamo che la selezione del Bivac verrà rivelata per la prima partita con i campioni del mondo Loftus Versfeld il 2 luglio, il primo di tre test contro il Sud Africa in estate.

15: Liam Williams

Non c’è ancora un vero rivale per la Williams, dato che Lee Halfpenny sembra essere fuori mano dopo essersi infortunato al ginocchio. Johnny McNicol ha iniziato bene contro l’Italia, prendendo alcuni palloni alti, ma dopo aver mescolato il buono con il cattivo.

La Williams non era perfetta in questo Sei Nazioni, ma si intravedevano le sue qualità. Wells vorrà che sia al meglio per le prove che lo aspettano in Sud Africa.

14: Alex Cuthbert

Deve considerarsi sfortunato per essere stato escluso dalla partita per gli Azzurri dopo una splendida prestazione contro l’Inghilterra e una più che discreta inversione di tendenza contro la Francia. Luis Reiss Zammit ha velocità da bruciare e la sua vista in piena corsa è qualcosa da guardare, ma il giovane ha bisogno di migliorare sul lato difensivo della partita.

La sfida di Cuthbert è continuare a imporsi sulle partite. Fallo e c’è una buona possibilità che vada ai Mondiali.

13: Giorgio Nord

Penseresti che il pezzo grosso sarebbe stato bravo quando il tour fosse arrivato. Avrà bisogno di mettere in valigia un po’ di rugby con gli Ospreys, per riprendere velocità dopo l’infortunio, ma a condizione che tutto vada bene su quel fronte, è probabile che Pivac vorrà che il Nord nella sua squadra affronti il ​​Sud Africa.

READ  Libbok debutta con gli Stormers a Treviso

Wells potrebbe fare con la sua forza e presenza contro gli Springboks. Owen Watkin, che ha avuto un discreto successo all’età di 13 anni in questo Campionato Sei Nazioni, porterà la maglia in caso di ostacoli con North.

12: Nick Tompkins

Il numero 12 si rivela un’ambientazione da incubo per Pivac, senza che nessuno inchioda il posto. Scott Williams? Sembrava ancora improbabile, dato che non si è presentato al Torneo Sei Nazioni. Willis Hallahulu? Sabato non ha colto l’occasione. Jonathan Davis? Il controllo delle ultime sei settimane non lo suggerisce.

Bivac potrebbe essere tentato di scegliere Owen Watkin, che è a malapena ricordato per un fallo contro l’Italia, qualcosa che non può essere annusato, dato che tutti gli altri stavano sbagliando.

Ma Tompkins è stata la sua scelta all’età di 12 anni prima di colpire un colpo di testa nel mezzo del torneo. Era anche in forma. Forse otterrà il diritto di voto.

11: Josh Adams

A parte gli orribili minuti finali contro l’Italia, quando ha fatto arrabbiare l’arbitro per gli avversari e poi ha mancato Ange Caupozzo quando il giovane ha accelerato in una gara vincente per l’Italia, Adams ha fatto una grande partita. Era impossibile dimenticare quegli ultimi problemi quando si trattava di valutare la sua performance.

Ha avuto un campionato alto e basso in generale, ma è ancora l’ala numero uno per Bivac.

10: Dan Biggar

Un servitore di rugby gallese come Biggar meritava di meglio che piovere la sua giornata da 100 cappelli, ma questo è rugby. Saprebbe quanto chiunque altro sui jack e le frecce della fortuna sportiva.

Ma ha appena corso sei buone nazioni per il Galles, anche se non è andata bene contro l’Italia. In alcune altre partite, in particolare contro Scozia e Francia, ha fatto molto bene.

9: Tomos Williams

La migliore prestazione della metà campo gallese negli ultimi due mesi è arrivata dalla Williams contro l’Inghilterra. Il suo calcio era buono, così come la sua corsa; Era anche creativo. Nella canzone, è un atto di prima classe.

Nove Galles contro l’Italia possono aspettarsi che la Williams li superi contro gli Springboks.

1: Gareth Thomas

Non c’è molto tra Thomas e Wayne Jones. Il primo ha dato al Galles una spinta in più per portare la palla tra i primi cinque dopo che Jones e Thomas Francis non sono riusciti a raggiungere un metro contro l’Inghilterra.

READ  'Mi fa ancora arrabbiare' - I duri tweet dei fan dello Sheffield United spronano Dominic Calvert Lewin a rappresentare l'Everton e l'Inghilterra

Ma Jones ha considerato una missione quando ha giocato sul campo contro l’Italia e ha attirato l’attenzione su diversi conteggi lui stesso. Entrambi i giocatori faranno qualcosa.

2: Ryan Elia

È un colpo di moneta qui, con Elias e Dewey Lake che si esibiscono fortemente durante queste sei nazioni. In effetti, Lake è stato uno dei migliori giocatori del Galles contro l’Italia nella sconfitta, poiché i suoi momenti salienti includevano 11 tiri da 44 metri, un tentativo, nove contrasti e due turni.

Ma anche Elias era bravo. Ken Owens sarà pronto a unirsi alla mischia? Buone opzioni per Pivac allora.

3: Tommaso Francesco

Il valore di un giocatore per una squadra può spesso essere misurato dalla sua prestazione in sua assenza. Francis potrebbe aver bisogno di tenere più palla, ma è un battitore seriale e quando gioca con il gallese è sempre più bravo.

Un’altra cosa: i dati ufficiali del Sei Nazioni rivelano che 26 giocatori hanno inflitto almeno un rigore di mischia in questa stagione. Francesco non era tra loro. Questo deve contare qualcosa, soprattutto quando il prossimo avversario da affrontare a livello di test è Stephen Kitchoff.

4: Will Rowlands

Alon Wayne Jones? Si dovrebbe avere una conversazione su ciò che è meglio per lui a questo punto della sua carriera. Otterrà il miglior servizio prendendosi sei settimane di riposo e un adeguato pre-stagione? O dovrebbe fare un tour in Sud Africa, tornare e iniziare il prossimo semestre nell’ombra in ritardo con un tour in autobus delle finali della Coppa del Mondo da considerare?

Alcuni fatti: sabato è stata la sua prima partita in cinque mesi, ma al 60′ ha consegnato più metri con la palla in mano, 25 metri, di tutte le basi bloccate tranne tre nell’ultimo round del Campionato Sei Nazioni. Ha anche fatto otto interventi e ha inventato altre cose che non funzionano per la statistica.

Solo Adam Bird e Tudge Byrne hanno avuto più passaggi di Jones in 80 minuti, mentre l’ex capitano del Galles ha scaricato più di tutti i suoi 11 rivali in seconda fila.

Maru Itogi ha realizzato cinque metri in più di lui in una partita completa contro la Francia, ma è anche riuscito a interferire solo cinque volte e ne ha sbagliate quattro. Cose del genere succedono, ma Wells perde e l’umore è diverso.

E, naturalmente, Etoji ha giocato contro i vincitori del Grande Slam, non l’ultima squadra. Quindi la prospettiva richiesta ovviamente.

Non c’è dubbio che Jones possa giocare meglio, ma saprà meglio di chiunque altro che i posti devono essere conquistati a livello di test e che il lavoro precedente non è garanzia di posti. Se lo facessero, Barry John sarebbe ancora mezzo Galles.

READ  Polonia, Italia, Spagna e Kazakistan partecipano alle finali del BJK

Will Rowlands è arrivato nelle ultime due campagne e anche Adam Beard ha fatto bene. Si potrebbe sostenere che Rowlands fosse il giocatore gallese nel Sei Nazioni.

Quindi il mondo è cambiato mentre Jones è via e sta a lui rispondere. Sarebbe una sorpresa se non gli piacesse la sfida. Ma aspettati che Rowlands inizi il primo test quest’estate.

5: Adam Bird

È il vice capitano della squadra Pivac e ha sei stati piuttosto positivi. Saprà di avere ancora margini di miglioramento e di dover sopportare di più e controllare di più le partite, ma la sua difesa è buona ed è andato avanti per stabilizzare la serie di vittorie del Galles dopo le prime oscillazioni contro l’Italia.

La sua morte è stata un altro vantaggio.

E ammettiamolo: avere due lucchetti da 6 piedi-8 potrebbe tornare utile contro il Sud Africa.

6: Josh Navidi

“Perché il Galles dovrebbe scegliere la seconda fila nell’ultima fila?” Quindi la domanda è stata eseguita alle 7:30 di una domenica fuori da un negozio di carta vicino alla residenza di questo scrittore.

Perché in realtà.

Seb Davies è un attaccante di talento con la palla e molti ritengono che sia più adatto a bloccare. Probabilmente è un vantaggio straordinario nel giocare in ritardo quando gli avversari si stancano.

Naveedi è coraggioso e bravo a fare cose non ovvie che possono essere un lato cieco. Tre palle perse contro l’Italia hanno confermato il suo valore al Galles. Sarebbe meglio servire Pivac in presenza di uno specialista aperto e utilizzando i dreadlocks nel sesto.

7: Jack Morgan

Justin Tiburic deve ancora essere escluso, ma sarebbe sorprendente se fosse disponibile per il South Africa Tour. Il suo infortunio è stato grave e tutte le persone coinvolte saranno solo felici di vederlo di nuovo in campo. I prossimi mesi dovrebbero essere incentrati sul fare tutto secondo le regole e non far ripartire le cose in campo prima del momento in cui è pronto.

Morgan presenta a Wells un’esistenza in uno stato di collasso e ha lavorato al suo gioco di gravidanza. Il viaggio in Sud Africa sarà molto impegnativo e se il Galles deve competere, deve essere in cima alle basi prima di preoccuparsi di qualsiasi cosa a Hollywood. Fermo in difesa e capace di girare la palla, l’Osprey potrebbe essere l’uomo giusto per questo compito.

8: Taulupe Faletau

Niente da vedere quì. Non ci sono altri 8 gallesi nella stessa galassia di Valletau.

Lui gioca. fine della storia.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x