“È stato spaventoso”: un uomo della Columbia Britannica ferito nello spettacolo del Cirque du Soleil vuole evidenziare le disabilità nascoste

“È stato spaventoso”: un uomo della Columbia Britannica ferito nello spettacolo del Cirque du Soleil vuole evidenziare le disabilità nascoste

A gennaio, Martin Slatten, residente a Burnaby, ha ricevuto una diagnosi devastante.

Al 36enne è stato detto che aveva un cancro al pancreas al quarto stadio che ora si era diffuso al fegato, al pancreas, alla parete addominale e alla colonna vertebrale.

“È una lotta quotidiana”, ha aggiunto. “E alcuni giorni sento più dolore di altri. Ma sono ancora qui.”

Martedì sera, Slatten è andato con sua madre a vedere uno spettacolo del Cirque du Soleil Koza Nel centro di Vancouver.

“Inizialmente sarei dovuto andare con mia moglie, anche lei disabile, ma alla fine sono andato con mia madre”, ha detto.

“Circa metà dello spettacolo, uno degli artisti mi è saltato in grembo e si è seduto per molto tempo.”

Slatten ha detto che non si aspettava che l’artista facesse una cosa del genere ed era preoccupato per quello che sarebbe potuto succedere.

La storia continua sotto l’annuncio

“È stato spaventoso perché se fossero scivolati o qualcosa del genere, sarebbero potuti cadere nella zona dello stomaco. Avrei potuto finire in ospedale. Le mie gambe sono già deboli.”

Slatten ha detto che usa un bastone che aveva tra le mani davanti a sé, quindi è confuso sul motivo per cui un artista dovrebbe sceglierlo.

“È stato doloroso”, ha detto. “Anche se non ci sono stati danni gravi, ho dovuto alzarmi dalla sedia e camminare per un po’ per assicurarmi che non ci fossero danni reali.”


Fare clic per riprodurre il video:

Una madre e una figlia a Edmonton stanno sensibilizzando sulle disabilità invisibili


Slatten ha detto che sua moglie ha contattato il Cirque du Soleil prima dello spettacolo per informarli della sua diagnosi e inizialmente avevano acquistato i posti per la sezione disabili.

READ  Gli ultimi giochi Nintendo Switch Online SNES sono alcuni tagli profondi

Tuttavia, poiché la moglie non si è presentata e non avevano bisogno dello spazio per la sedia a rotelle, è stato offerto loro di spostarsi in un posto diverso, più vicino alla parte anteriore.

La storia continua sotto l’annuncio

Slatten ha detto che questo è il luogo in cui gli artisti camminavano ma non conoscevano il livello di interazione che poteva verificarsi. Ha detto che se lo avesse saputo non si sarebbe seduto lì.

Il Cirque du Soleil non ha risposto alla richiesta di commento di Global News su questo problema, ma ha dichiarato sul suo sito web che, nonostante tutte le misure di sicurezza implementate sul sito, potrebbero verificarsi lesioni durante lo spettacolo.

Chiunque acquisti i biglietti deve accettare i termini dell’accordo per assumersi tutti i rischi, le responsabilità e le responsabilità per tutti i danni di qualsiasi tipo, inclusi danni fisici e perdita di proprietà.


Fare clic per riprodurre il video:

La famiglia Kingston lancia la campagna #WhatDon’tYouKnow per aumentare la consapevolezza sulle disabilità invisibili


Tuttavia, Slatten ha detto che voleva parlare pubblicamente della sua esperienza perché alcune disabilità sono invisibili e non si può mai sapere cosa sta attraversando qualcun altro.

“A causa della mia età, forse non sembro avere a che fare con nulla, ma è una cosa molto seria”, ha detto. “Potrei non sembrare che possa farmi male facilmente, ma posso farmi male facilmente. Mia madre, 79 anni, è attualmente più forte di me.

READ  Pokemon Legends Arceus: procedura dettagliata di "Disastro incombente".

La storia continua sotto l’annuncio

Ha detto che tutti dovrebbero poter andare allo spettacolo e divertirsi.

La famiglia ha contattato anche il Cirque du Soleil ma non ha ricevuto alcuna risposta.

&Copy 2023 Global News, una divisione di Corus Entertainment Inc.

Fino Neri

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x