“Estremamente preoccupato”: il capo veterinario del Regno Unito conferma altri due focolai di influenza aviaria | Influenza aviaria

Il capo veterinario del Regno Unito ha espresso preoccupazione per il fatto che un’epidemia senza precedenti di influenza aviaria abbia costretto 500.000 uccelli in cattività a essere sterminati finora questo inverno.

Christine Middlemes ha affermato di essere “molto preoccupata per ciò che sta accadendo” poiché la malattia continua a infettare più allevamenti di pollame e rifugi per uccelli.

Parlando al programma Today di BBC Radio 4 dopo che altri due focolai sono stati confermati durante la notte, ha detto: “Ora abbiamo un totale di 40 edifici infetti nel Regno Unito – questo è un numero davvero alto per questo periodo dell’anno di tutto ciò che abbiamo visto prima. ” In confronto, ci sono stati 26 focolai lo scorso inverno.

Middlemis ha confermato l’uccisione di ogni uccello la cui diffusione è stata confermata. Ha detto: “Tutti gli uccelli nell’edificio dovrebbero essere abbattuti, a causa del costante rischio di infezione che rappresentano. Il numero totale è di quasi mezzo milione che verrà ora abbattuto. “

Medles ha detto che la fornitura di cibo non sarebbe stata colpita. “Sembra un numero enorme, e per le guardie colpite, è davvero devastante, ma è un numero relativamente molto piccolo in termini di fornitura di uova, carne, pollo, ecc.”

La malattia è diffusa dagli uccelli selvatici migratori provenienti dall’Europa, dove sono stati registrati alti livelli di infezioni.

Middlemiss ha dichiarato: “In passato avremmo avuto un focolaio di dimensioni ragionevoli e poi avremmo avuto due o tre anni tranquilli. Ma questo non sta accadendo ora. Lo stiamo vedendo in tutta Europa. Dobbiamo capire meglio perché stiamo ottenendo questa infezione persistente. ogni anno. “

READ  Questo dinosauro "dai denti di squalo" ha dato una forte concorrenza al T-Rex, Science News

Alla domanda se la malattia si stesse ancora diffondendo, Middlemice ha detto: “Continuiamo a fare nuove scoperte. Ne ho confermati altri due la scorsa notte e questo è il tasso che abbiamo registrato nell’ultima settimana o giù di lì. Consideriamo questa una tremenda pressione per l’infezione dal nostro Uccelli selvaggi.

Zona di prevenzione dell’influenza aviaria Pubblicizza in tutto il Regno Unito A partire da novembre, che richiede rigide misure di biosicurezza e tutti gli uccelli devono essere tenuti in casa.

Middlemis ha affermato che quasi 300 uccelli selvatici sono stati trovati infetti dalla malattia in più di 80 località. “C’erano molti virus lì dentro”, ha detto. Il rischio per la salute umana è basso, ma gli uccelli infetti non devono essere toccati.

Middlemiss ha anche esortato le persone con mangiatoie per uccelli da giardino a “praticare precauzioni igieniche di routine”, incluso il corretto lavaggio delle mani.

“Se tieni polli e vuoi dar da mangiare agli uccelli selvatici, devi assicurarti che tutto sia completamente pulito e completamente separato in modo da non infettare i tuoi uccelli e farli ammalare”, ha aggiunto.

Alla domanda se la crisi climatica sia la causa dell’aumento dell’infezione, Middlemés ha dichiarato: “Non lo sappiamo nello specifico, ma è sicuramente una delle idee che i nostri esperti stanno adottando. Gli uccelli migrano nel nord della Russia durante l’estate e si mescolano con altri uccelli. su altre rotte di volo globali e scambiare virus.” Quindi è abbastanza plausibile che quando i cambiamenti climatici e le traiettorie cambiano, si verifica una miscelazione diversa”.

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x