Europa/Italia – Suor Luigina Cocchia: “La nostra missione è ovunque, è il mondo”

Europa/Italia – Suor Luigina Cocchia: “La nostra missione è ovunque, è il mondo”

Roma (Agenzia Fides) – “Riguardo alle missioni, Papa Francesco ha messo in evidenza la complessità del rapporto tra le Chiese locali e la Chiesa universale: la Chiesa oggi è chiamata a rimanere radicata nella sua realtà locale, ma con una sola mente Il cuore si apre alla Chiesa universale, durante le giornate di studio organizzate dall’Ufficio per la Cooperazione Missionaria tra le Chiese della Conferenza Episcopale Italiana e la Fondazione Messio, e quest’anno nella sua sessione, la XX edizione (vedi Fides 7/ 22/2022).
«Il mondo è in fermento e in movimento costringendo la Chiesa del nostro tempo a vivere la sua missione con i popoli e per i popoli; è un messaggio universale con cui la Chiesa deve confrontarsi oggi, in qualunque angolo del mondo essa sia. A Il cristiano di oggi è ovunque inviato ai clan, è inviato per la missione universale della Chiesa, perché il mondo di oggi è caratterizzato da sempre più multiculturalismo e globalizzazione”, conferma la Superiora generale delle Suore dei Missionari di Comboni, che quest’anno festeggia il 150° anniversario della sua fondazione (vedi Fides 20/4/2002). Le frange esistenziali e non solo geografiche, il modo di abitarle, lo stile di affinità e la consapevolezza di riconoscere gli emarginati lungo il cammino, i poveri: questi sono i tre “percorsi” di pensiero che i religiosi propongono in essi . Una conferenza che ha tenuto come parte della seconda giornata scolastica incentrata sulla missione, la cooperazione e lo scambio tra le chiese.
“Dobbiamo accettare la sfida e sapere come muoverci in modi nuovi tra il locale e il globale. Riconoscere l’oceano esistenziale vicino e lontano e ascoltarci a vicenda… Ciò che conta per noi è ovunque, è il mondo”, continua suor Lugina, sottolineando: “Le terre lontane, i popoli Esclusi dalla rete della realtà globale, costituiscono ancora per noi un invito, perché la Chiesa ci chiede di esserle vicini. Pensiamo all’Amazzonia, ai popoli indigeni dell’Africa o delle Americhe, ma allo stesso tempo ci viene chiesto di volgere lo sguardo al mondo intero, perché ovunque per noi è importante, proprio per questa universalità che caratterizza il mondo di oggi”.
Ascolto, dialogo e condivisione sono alcune delle parole che i partecipanti hanno scelto per descrivere le giornate ad Assisi che si sono concluse con la seconda edizione del Festival Missionario che si terrà a Milano dal 29 settembre al 2 ottobre. (Egitto) (Agenzia Fides 2/9/2022)

READ  Roma, Italia Consigli di viaggio da un'esperta espatriata: Maria Pasquale


Coinvolti:

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x