Eurovision Song Contest 2022: confermata la formazione delle semifinali

La formazione per le semifinali dell’Eurovision Song Contest di quest’anno è stata decisa da un sorteggio, trasmesso in diretta online, come parte della tradizionale cerimonia delle insegne della città ospitante.

Alla cerimonia, Ahmed Aboutaleb, sindaco di Rotterdam, in rappresentanza della città ospitante dell’anno scorso, ha consegnato l’insegna dell’Eurovision al sindaco di Torino, Italia Stefano Lo Russo, in occasione del passaggio ufficiale alla nuova città ospitante dell’Eurovision Song Contest.

L’evento, a Palazzo Madama, è stato organizzato dall’emittente italiana Rai e dalla European Broadcasting Union (EBU) e presentato dai conduttori televisivi italiani Carolina Di Domenico e Marco Acampa.

Si è quindi tenuto un sorteggio per determinare in quale semifinale ciascuna emittente partecipante si esibirà nella speranza di qualificarsi per la Grand Final.

36 delle 41 emittenti partecipanti sono state assegnate per esibirsi in Semifinale 1 o Semifinale 2 (18 in Semifinale 1, 18 in Semifinale 2). Erano stati divisi in 6 pot, sulla base di schemi di voto storici calcolati dal digame del partner votante ufficiale del Contest.*

10 paesi di ciascuna semifinale avanzeranno per unirsi a 5 paesi prequalificati nella finale di sabato 16 maggio.

Francia, Germania, Spagna, Regno Unito e il paese ospitante l’Italia (i “Big Five”) si qualificano automaticamente per la Grand Final, tuttavia ciascuno di loro è tenuto a trasmettere e votare in una delle semifinali.

Si è tenuto anche un sorteggio per decidere le 2 nazioni che voteranno nella Semifinale 1 (Francia, Italia) e le 3 che voteranno nella seconda Semifinale (Germania, Spagna, Regno Unito).

La cerimonia è stata supervisionata dal presidente dell’organo di governo dell’Eurovision Song Contest, il gruppo di riferimento, Frank Dieter Freiling di ZDF e l’amministratore delegato di digame Thomas Niedermeyer. Presenti anche quest’anno i Produttori Esecutivi Rai, Simona Martorelli e Claudio Fasulo, insieme al Direttore del Centro di Produzione Rai Tv di Torino, Guido Rossi.

READ  I fan del drago affrontano la partita PRO14 con il Galles

“L’estrazione dell’assegnazione segna un giorno importante nel calendario dell’Eurovision”, ha affermato Martin Österdahl, supervisore esecutivo dell’ESC. “Quest’anno è più speciale perché è il primo dal 2020. L’entusiasmo sta davvero iniziando a crescere ora mentre contiamo alla rovescia i giorni fino a maggio in cui accoglieremo tutti gli artisti partecipanti a Torino e condivideremo il Sound of Beauty al 66° Eurovision Song Contest .”

“L’Eurovision Song Contest è un festival canoro per i giovani europei, che ora ha acquisito una dimensione globale”, ha affermato Marinella Soldi, Presidente della Rai.

“La Rai è orgogliosa di organizzare l’edizione 2022, che sarà un grande evento mediatico che raggiungerà un pubblico di 200 milioni di persone con uno show televisivo ricco di tecnologia all’avanguardia e raggiungerà i giovani di tutto il mondo sui social media. È anche una grande opportunità per rafforzare la cooperazione tra i media di servizio pubblico europei”.

“L’Eurovision Song Contest è un trampolino di lancio verso la celebrità”, ha aggiunto, “come dimostra il successo internazionale ottenuto dai Måneskin, vincitori della scorsa edizione. Grazie a loro oggi siamo orgogliosi di essere il paese ospitante dell’evento. Spero che Eurovision 2022 abbia lo stesso spirito ed energia di questa grande band italiana, che con la sua passione, determinazione e la potenza della sua musica ha conquistato il mondo. Siamo felici di ospitare l’evento a Torino, culla della televisione italiana, città sede di grandi eventi culturali e sportivi e pronta ad accogliere persone da tutto il mondo”.

L’Eurovision Song Contest 2022 si svolgerà il 10, 12 e 14 maggio al Pala Olimpico di Torino. Italia. Per ulteriori informazioni, visitare Eurovision.tv

READ  Classifica dei primi 10 piloti di Formula Uno che non vincono un campionato

La formazione di quest’anno in ordine alfabetico, insieme al membro o associato EBU partecipante, è la seguente:

PRIMA SEMIFINALE (IN TRASMISSIONE IL 10 MAGGIO)

prima metà

Albania (RTSH)
Bulgaria (BNT)
Lettonia (LTV)
Lituania (LRT)
Moldavia (TRM)
Paesi Bassi (AVROTROS)
Slovenia (RTVSLO)
Svizzera (SRG SSR)
Ucraina (UA:PBC)

Seconda metà

Armenia (AMPTV)
Austria (ORF)
Croazia (HRT)
Danimarca (DR)
Grecia (ERT)
Islanda (RUV)
Norvegia (NRK)
Portogallo (RTP)
Russia (RTR)

SECONDA SEMIFINALE (IN TRASMISSIONE IL 12 MAGGIO)

prima metà

Australia (SBS)
Azerbaigian (Ictimai)
Cipro (CyBC)
Finlandia (YLE)
Georgia (GPB)
Israele (KAN)
Malta (PBS)
San Marino (RTV)
Serbia (RTS)

Seconda metà
Belgio (RTBF)
Repubblica Ceca (CT)
Estonia (ERR)
Irlanda (RTE)
Montenegro (RTCG)
Macedonia del Nord (MKRTV)
Polonia (TVP)
Romania (TVR)
Svezia (SVT)

Semifinale2_n.png

In diretta su RaiPlay e sul canale YouTube ufficiale sono stati trasmessi in diretta su RaiPlay e sul canale ufficiale YouTube il sorteggio della Cerimonia delle Insegne e del sorteggio delle semifinali.

Per ulteriori informazioni visita Eurovision.tv e i canali social ufficiali Twitter: @Eurovision, Instagram: @eurovision, Facebook: @EurovisionSongContest, TikTok @Eurovision

*Dal 2004 digame è il partner di voto ufficiale della European Broadcasting Union (EBU) e responsabile del televoto centralizzato via telefono, SMS, MHP e dell’app Eurovision ufficiale, sviluppata da digame mobile. Disegnare da pentole diverse è un metodo praticato dall’Eurovision Song Contest.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x