Ex cognato accusato di aver ucciso un professore di diritto, nato a Toronto, in Florida

Un dentista della Florida è stato arrestato giovedì con l’accusa di aver assunto uomini picchiatori otto anni fa per uccidere l’ex marito di sua sorella, un importante professore di giurisprudenza, in modo che potesse tornare nella zona di Fort Lauderdale a Tallahassee con i suoi due figli.

Charles Adelson, 45 anni, è stato trattenuto senza cauzione giovedì nella prigione della contea di Broward con l’accusa di omicidio di primo grado, cospirazione per commettere omicidio e favoreggiamento nell’omicidio dopo che le guardie statunitensi lo hanno arrestato a casa sua. Sta aspettando il trasferimento a Tallahassee. Giovedì, il suo avvocato ha detto che era innocente.

I pubblici ministeri e gli investigatori hanno a lungo citato Adelson e altri membri della sua famiglia come possibili sospetti. Il 18 luglio 2014, il professore di legge della Florida State University Dan Markel è stato assassinato da due uomini nella sua casa di Tallahassee.

Markle, 41 anni, era sposata con Wendy Adelson, che non poteva tornare nel sud della Florida perché Markle aveva l’affidamento congiunto dei loro due figli piccoli dopo un controverso divorzio.

Markel è nato e cresciuto a Toronto prima di recarsi negli Stati Uniti per un’istruzione post-secondaria, dove alla fine ha continuato a risiedere.

Secondo processo previsto per un altro imputato

Il procuratore distrettuale della contea di Lione Jack Campbell ha dichiarato in una dichiarazione che Adelson è stato incriminato da un gran giurì dopo che i tecnici sono stati in grado di migliorare il suono in un video dell’aprile 2016 che è stato girato segretamente mentre parlava con un’ex amica e dipendente, Catherine Magbanoa. Sei mesi dopo, è stata accusata di aver organizzato un omicidio.

READ  California, condannato all'ergastolo per attentato alla sinagoga

“Questa registrazione include le osservazioni di Charles Adelson, che possono essere ascoltate chiaramente per la prima volta”, ha detto Campbell.

Questa foto fornita dall’ufficio dello sceriffo della contea di Broward mostra Charles Adelson. Adelson, un dentista della Florida, è stato arrestato con l’accusa di aver assunto uomini che otto anni fa picchiavano uomini per uccidere Markell, l’ex marito di sua sorella. (Ufficio dello sceriffo della contea di Broward/Associated Press)

Magbanoa sarà processato il mese prossimo per omicidio di primo grado dopo che una giuria è stata sospesa nel 2019. I pubblici ministeri affermano che ha assunto Siegfrido Garcia, il padre dei suoi due figli, per commettere l’omicidio e che ha chiesto l’aiuto del suo amico d’infanzia, Luis Rivera.

I pubblici ministeri hanno detto che i due uomini hanno viaggiato in auto dal sud della Florida a Tallahassee per portare a termine il piano e hanno perseguitato Markel la mattina della sparatoria mentre lasciava i suoi figli all’asilo e si fermava in palestra. Quando Markel è tornato a casa, Garcia gli ha sparato mentre era seduto in macchina a parlare al cellulare.

Garcia sta scontando l’ergastolo dopo essere stato condannato per omicidio di primo grado nel 2019. Rivera sta scontando una condanna a 19 anni dopo essersi dichiarato colpevole di omicidio di secondo grado in cambio della testimonianza contro Garcia e Magbanoa.

David Marcus, l’avvocato di Adelson, ha detto che il suo cliente era innocente e ha collegato l’arresto a un nuovo processo di Magbanoa.

“L’accusa non ha nuove informazioni che abbiano portato a questo arresto. Il tempismo sicuramente puzza, giusto? Alla vigilia di un processo tanto atteso. [Magbanua]In una dichiarazione inviata via e-mail, Marcus ha affermato che la mossa puzzava di disperazione.

La polizia ha rilasciato una registrazione di un presunto complotto

Campbell non ha specificato i dati che hanno portato all’arresto di Adelson, ma la registrazione di 41 minuti, scattata mentre Adelson era sotto sorveglianza della polizia, lo ha mostrato seduto con Magbanoa in un vivace ristorante messicano. Sembra che la telecamera nascosta che stai registrando sia su una panchina dall’altra parte del corridoio.

Adelson inizialmente disse a Magbanwa che se la polizia avesse saputo qualcosa, “saremmo già andati all’aeroporto”. Poi le ha detto che solo perché la polizia ha messo qualcuno in macchina o con un’altra persona non è sufficiente per condannare: loro e i pubblici ministeri devono provare il coinvolgimento della persona nel crimine.

Poi le disse che qualcuno si era avvicinato a sua madre e le aveva chiesto dei soldi. Ha detto a Magbanwa che l’uomo conosceva i dettagli dell’omicidio e li ha menzionati.

Ma mentre rifletteva se il ricattatore fosse un agente di polizia sotto copertura che cercava di infastidire sua madre, ha negato qualsiasi coinvolgimento nella sparatoria, cosa che ha fatto ripetutamente per il resto della conversazione.

“Se è un poliziotto, sono contento di non avere nulla da nascondere”, ha detto Adelson a Magbanoa.

Quindi dice a Magbanwa che deve chiamare l’estorsore e dirgli che verrà effettuato un pagamento una tantum, ma che gli Adelson chiameranno la polizia se lui o qualcun altro chiederà più soldi.

“Per tutto il tempo che parli, devi solo dire: ‘Non so cosa sta succedendo'”, le disse Adelson. “Se è la polizia, non possono prendere i soldi. Non verranno nemmeno ad incontrarti”.

Ha detto a Magbanwa che sua madre non poteva incontrare il ricattatore perché ciò avrebbe portato solo ad altre richieste. “Se i miei genitori sono colpevoli”, ha detto, “potrebbero pensare di avere in gioco un pesce davvero grosso che li pagherà un mese”.

Cerca di placare le paure di Magbanoa dicendole: “Dare soldi a qualcuno non è un’ammissione di alcun tipo di colpa”.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x