Facce rosse a Roma mentre i cartelloni pubblicitari scrivono il nome dell’ex presidente | Italia

Il presidente italiano, Sergio Mattarella, è stato costretto ad abbandonare un partito che ha dedicato una strada a Roma a uno dei suoi predecessori, Carlo Azeglio Ciampi, dopo che i funzionari hanno notato un errore di ortografia del nome sulla targa di pietra.

Invece di “Azeglio”, il segnale stradale diceva “Azelio”, con la lettera “g” mancante.

Mattarella aveva già partecipato all’evento martedì, insieme ai membri della famiglia Ciampi e al sindaco di Roma, Virginia Raggi, prima di accorgersi dell’errore imbarazzante, in quanto le lettere erano ben visibili attraverso il tessuto trasparente che ricopre il dipinto.

Il bug ha scatenato i social media, con molti dei critici di Raji che sostenevano che la scivolata fosse il simbolo dei problemi più ampi della città.

“Un disastro di proporzioni storiche, l’ultimo di una lunghissima serie che fortunatamente finirà presto. Il politico di centrosinistra Carlo Kalinda, che ha indicato che si schiererà contro Ragi nelle elezioni previste entro la fine dell’anno”, ha detto il politico di centrosinistra. Carlo Kalinda: “” La Roma merita il meglio “.

Gli alleati di Raji hanno detto che era un complotto per danneggiare il sindaco, un membro del Movimento 5 stelle anti-regime.

Le elezioni si avvicinano e stanno facendo di tutto per fermare Virginia Raggie. Il quadro con il nome sbagliato di Carlo Azeglio Ciampi non è un semplice errore. Pensi che sia possibile? Lo ha detto il consigliere comunale 5 stelle Paulo Ferrara.

Ciampi è stato presidente dal 1999 al 2006. Si è spento nel 2016 all’età di 95 anni.

Prima della fine della giornata è stato posto un segno corretto.

READ  Fonti in Italia affermano che Ronaldo è stato rilasciato a causa di una punizione di Pirlo

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x