― Advertisement ―

spot_img
HomeTop NewsFranceschi, Carraro e Razzetti portano in Italia ben 13 giocatori della lista...

Franceschi, Carraro e Razzetti portano in Italia ben 13 giocatori della lista olimpica

Le prove olimpiche italiane

Sabato 3 aprile si sono dati appuntamento a Riccione per la 4 giorni di Prove Olimpiche Italiane. Nel corso dell’incontro, 3 nuovi nuotatori hanno aggiunto i loro nomi al roster olimpico del paese. Sarah FranceskyE Martina Carraro, E Alberto Razzetti Tutti loro hanno raggiunto lo standard di qualificazione olimpica nei rispettivi eventi.

Sarah Francesky è stata la prima ad ottenere un posto nella squadra mentre nuotava verso la vittoria nella gara dei 400 metri con 4: 37.06 per qualificarsi per lo standard di qualificazione olimpica 4: 37.09. Questa sarà la seconda prestazione olimpica di Franceschi, dopo aver corso nella gara di 400 miglia a Rio dove si è classificata 30 ° per l’Italia, con una differenza di 4: 48.48.

4: 37.06 per Franceschi era una nuova partita di PB e in realtà non era meno di 4:40 prima dell’incontro. Il suo miglior tempo precedente è stato di 4: 40.03 da dietro nel 2016.

Due giorni dopo la qualificazione di Francesky, Martina Carraro Ha battuto un nuovo record italiano, diventando la prima donna del paese a nuotare sotto 1:06 all’evento. Carraro ha colpito 1: 05.86 per venire fuori Benedetta PilatoRapporto di valutazione precedente di 1: 06.02, più pezzi olimpici 1: 06.99.

Salgono sul podio Carraro, Benedetta e Pilato Ariana Castiglioni Legato per l’argento con 1: 06.00, anche secondo il criterio di qualificazione olimpica. Tuttavia, Castiglioni non si unirà alla squadra all’evento, poiché Pilato si è assicurata di nuovo un posto nella squadra a dicembre quando ha nuotato 1: 06.02 a dicembre 2020.

Carraro è ora a corto di tempo in cui ha pubblicato l’evento nel 2016 quando ha segnato 1: 07.56 a Rio per ottenere il 20 ° posto. Carraro aveva raggiunto 1: 06.36 nell’estate del 2019 e ha nuotato fino alla medaglia di bronzo ai Campionati del Mondo di Gwangju.

Era la terza e ultima qualificazione per l’Italia nell’incontro Alberto Razzetti Chi ha nuotato nella quarta giornata un nuovo record dell’Italia di 1: 57.13. Quella nuotata è stata la prima volta che un italiano ha segnato meno di 1:58 mentre Razzetti ha abbassato il suo record italiano a 1: 58.09. Il nuoto gli è valso un posto nella squadra olimpica considerando che era più veloce del taglio richiesto 1: 58,99.

Con l’aggiunta di Franceschi, Carraro e Razzetti, l’Italia sta ora considerando un roster di 13 atleti olimpici che nuotano ai Giochi di Tokyo 2020:

Elenco olimpico italiano attuale (nuoto in piscina)

L’incontro è stato l’ultima grande qualificazione olimpica per l’Italia, ma gli atleti ne avrebbero tecnicamente uno per qualificarsi a Tokyo a giugno nella Set Cole Cup 2021.