Franceschi, Carraro e Razzetti portano in Italia ben 13 giocatori della lista olimpica

Le prove olimpiche italiane

Sabato 3 aprile si sono dati appuntamento a Riccione per la 4 giorni di Prove Olimpiche Italiane. Nel corso dell’incontro, 3 nuovi nuotatori hanno aggiunto i loro nomi al roster olimpico del paese. Sarah FranceskyE Martina Carraro, E Alberto Razzetti Tutti loro hanno raggiunto lo standard di qualificazione olimpica nei rispettivi eventi.

Sarah Francesky è stata la prima ad ottenere un posto nella squadra mentre nuotava verso la vittoria nella gara dei 400 metri con 4: 37.06 per qualificarsi per lo standard di qualificazione olimpica 4: 37.09. Questa sarà la seconda prestazione olimpica di Franceschi, dopo aver corso nella gara di 400 miglia a Rio dove si è classificata 30 ° per l’Italia, con una differenza di 4: 48.48.

4: 37.06 per Franceschi era una nuova partita di PB e in realtà non era meno di 4:40 prima dell’incontro. Il suo miglior tempo precedente è stato di 4: 40.03 da dietro nel 2016.

Due giorni dopo la qualificazione di Francesky, Martina Carraro Ha battuto un nuovo record italiano, diventando la prima donna del paese a nuotare sotto 1:06 all’evento. Carraro ha colpito 1: 05.86 per venire fuori Benedetta PilatoRapporto di valutazione precedente di 1: 06.02, più pezzi olimpici 1: 06.99.

Salgono sul podio Carraro, Benedetta e Pilato Ariana Castiglioni Legato per l’argento con 1: 06.00, anche secondo il criterio di qualificazione olimpica. Tuttavia, Castiglioni non si unirà alla squadra all’evento, poiché Pilato si è assicurata di nuovo un posto nella squadra a dicembre quando ha nuotato 1: 06.02 a dicembre 2020.

Carraro è ora a corto di tempo in cui ha pubblicato l’evento nel 2016 quando ha segnato 1: 07.56 a Rio per ottenere il 20 ° posto. Carraro aveva raggiunto 1: 06.36 nell’estate del 2019 e ha nuotato fino alla medaglia di bronzo ai Campionati del Mondo di Gwangju.

READ  Olimpiadi MBB: Bunga segna 13 punti nella sconfitta per 92-82 della Germania contro l'Italia

Era la terza e ultima qualificazione per l’Italia nell’incontro Alberto Razzetti Chi ha nuotato nella quarta giornata un nuovo record dell’Italia di 1: 57.13. Quella nuotata è stata la prima volta che un italiano ha segnato meno di 1:58 mentre Razzetti ha abbassato il suo record italiano a 1: 58.09. Il nuoto gli è valso un posto nella squadra olimpica considerando che era più veloce del taglio richiesto 1: 58,99.

Con l’aggiunta di Franceschi, Carraro e Razzetti, l’Italia sta ora considerando un roster di 13 atleti olimpici che nuotano ai Giochi di Tokyo 2020:

Elenco olimpico italiano attuale (nuoto in piscina)

L’incontro è stato l’ultima grande qualificazione olimpica per l’Italia, ma gli atleti ne avrebbero tecnicamente uno per qualificarsi a Tokyo a giugno nella Set Cole Cup 2021.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x