Gallo segna il giro più veloce nelle qualificazioni olimpiche iper-competitive di GT Sport

L’italiano Valerio Gallo ha ottenuto il miglior tempo di sempre nelle qualificazioni per la serie virtuale olimpica disputata a Gran Turismo Sport.

La velocità sul giro di Gallo è stata di 1: 55.046 più veloce di 0,052 secondi – circa tre quarti della lunghezza della Toyota GR Supra Racing Concept – rispetto al canadese Andrew Brooks, mentre il francese Baptiste Beauvois era indietro di soli quattro millisecondi.

In effetti, sono stati solo 0,2 secondi a coprire le prime 20 classifiche, in una delle qualificazioni più forti per un importante evento di Gran Turismo che abbiamo mai visto. Quasi 40.000 giocatori hanno partecipato allo speciale evento Time Trial, con 280 giocatori in un secondo del tempo più alto.

Ovviamente l’evento è stato il punto di partenza per un evento molto più importante che avrà luogo il mese prossimo. I primi 16 classificati, limitati a uno per paese e con il numero massimo di partecipanti all’interno di ciascuna regione, si recheranno alla finale della Olympic Virtual Series a giugno.

Questo limite di nazionalità significa che alcuni dei grandi nomi sembrano aver perso la qualificazione. Giorgio Mangano e Coke Lopez, entrambi giocatori abituali negli eventi del GT World Tour, sono riusciti a conquistare solo il secondo posto nei rispettivi paesi, così come Niko Rubelaar e Lucas Bonelli, anche se tutti erano tra i primi 16. Un mix però, come il greco Kostas Constantinou e Nathiyas Sirigiya in Thailandia.

Ci sono ancora molti volti familiari, visto che i tre campioni del mondo si sono qualificati in GT Sport: Igor Fraga, Mikel Hesal e Takuma Miyazono.

Allo stato attuale, l’elenco provvisorio delle qualifiche è il seguente:

READ  Hearts ansiosi di atterrare a Kilmarnock Stuart Findlay plug su contratto precedente con trattative tenute su Tynecastle key

Europa

  • 1 – Valerio Gallo (Italia) – 1: 55.046
  • 2- Baptiste Beauvois (Francia) – 1: 55.098
  • 3- Jose Serrano (Spagna) – 1: 55.118
  • 4 – Michael Heisal (Germania) – 1: 55.131
  • 5- Patrick Blazan (Ungheria) – 1: 55.170
  • 6- Nikita Moesov (Repubblica Ceca) – 1: 55.181
  • 7- Kostas Constantinou (Grecia) – 1: 55.192

Asia

  • 1 – Takuma Miyazono (Giappone) – 1: 55.109
  • 2- Stanford Chow (Hong Kong) – 1: 55.347
  • 3- Natias Serigia (Thailandia) – 1: 55.419
  • 4- Taj Aiman ​​(Malesia) – 1: 55.437

Nord America

  • 1 – Andrew Brooks (Canada) – 1: 55.098
  • 2 – Daniel Solis (USA) – 1: 55.327

Centro / Sud America

  • 1 – Angel Inostrosa (Cile) – 1: 55117
  • 2- Igor Fraga (Brasile) – 1: 55.132

Oceania

  • 1 – Adam Wilk (Australia) – 1: 55.249

La finale stessa si svolgerà il 6 giugno, con 16 concorrenti che parteciperanno a tre gare online per determinare il primo campione olimpico di Gran Turismo. Anche se non abbiamo ancora visto il programma completo, sappiamo che la terza gara conterrà due punti – quindi sarà probabilmente la gara più lunga – e che le combo sono le seguenti:

  • Prima gara – Toyota 86, Gruppo D – l’anello esterno della Tokyo Eastern Expressway
  • Gara 2 – Toyota GR Yaris – Circuito Strada B Sardegna
  • Gara 3 – Toyota GR Supra Racing Concept Gr.3 – Dragon Trail Seaside

Altri post su …

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x