Gareth Southgate deve affrontare “grandi decisioni” sulla scelta dell’euro da parte dell’Inghilterra

Gareth Southgate ammette di dover affrontare alcune “grandi decisioni” su come spremere l’eccesso di talento offensivo in Inghilterra nei suoi piani per l’EUR.

I Tre Leoni hanno la possibilità di terminare la loro attesa di 55 anni per un trofeo importante quest’estate mentre il Campionato Europeo, rinviato a causa del coronavirus, prende il via un anno dopo il previsto.

Il rinvio ha dato tempo a potenziali clienti che altrimenti avrebbero perso la possibilità di prosperare lo scorso anno, e Phil Foden e Jack Grealish sono stati tra coloro che hanno brillato durante il fitto programma autunnale.

James Madison e Mason Mount sono altri che spingono per un posto nell’euro in quella zona del campo, lasciando all’allenatore inglese Southgate decisioni difficili piuttosto che grattacapi.

“Beh, ricordo di essere stato al Middlesbrough contro il Tottenham, eravamo 2-1 prima della partita e Harry Redknapp stava giocando Robbie Kane e Dimitar Berbatov”, ha detto a talkSPORT l’ex allenatore del Borough.

“E ho guardato la mia panchina e avevo cinque ragazzi dell’Accademia. Ora, questo è un mal di testa perché stai pensando, ‘Beh, non sono abbastanza sicuro di come cambiare questo gioco e migliorare quello che abbiamo in campo. “

“Quando hai la possibilità di scegliere alcuni dei talenti più straordinari, ora ovviamente ci sono grandi decisioni da prendere. Ma alla fine, sai, alcune di queste decisioni sono purtroppo gettate dalle tue mani.

“Voglio dire, se guardi alla rosa di marzo, siamo davvero senza Joe Gomez, Jordan Henderson e Harvey Barnes. James Justin, che secondo noi si è comportato eccezionalmente bene a Leicester, uscirà”.

Quindi, sai, quante (sono) persone? Ci sono altri che non stanno suonando in questo momento.

READ  Il centrocampista del calcio italiano è stato contagiato dal virus e dall'infezione

E poi in realtà è solo un caso di “il giusto, chi gioca il meglio”. Chi pensiamo abbia le proporzioni, chi si è esibito ad alto livello prima di accoppiarsi con la persona in forma, che si adatta al modo in cui vogliamo giocare con e senza palla?

Quindi, sì, ovviamente c’è molto talento in queste aree offensive, ma ciò che è veramente interessante è che abbiamo parlato per anni dello sviluppo nel calcio inglese e di dove sono i giocatori creativi, e di come sviluppiamo questo tipo di Giocatori.

“Abbiamo ricevuto recensioni radicali e ramificate per tutto, dal calcio di base al calcio accademico a tutto per decenni e ora lo abbiamo capito.

“Penso che sia una grande risorsa per i club ma anche per il calcio junior. Quando vado a vedere il calcio junior che viene giocato nei parchi locali, possiamo vedere lo stile che giocano i bambini, il livello di abilità.

“Vai nelle gabbie nei centri storici e vedi il talento. C’è talento grezzo e c’è un diverso tipo di giocatore, un diverso livello di abilità che emerge ed è molto eccitante”.

I Tre Leoni ora non solo vantano il tipo di opzioni creative che sono state gravemente trascurate negli ultimi anni, ma c’è stato un netto aumento del numero di giocatori inglesi che hanno partecipato alle partite della Premier League.

“Per 18 mesi circa, abbiamo costituito circa il 30 per cento dei giocatori qualificati della Premier League ogni sabato”, ha detto Southgate.

“Quest’anno è il 40 percento e non suona molto, ma quando pensi che artisti del calibro di Emil Smith Roe, ad esempio, abbiano la sua possibilità all’Arsenal. Sappiamo che quei ragazzi sono là fuori e sappiamo che il talento è lì . “

READ  Campionato Sei Nazioni 2021: il governo francese chiede piani per il Coronavirus prima di approvare le partite casalinghe

“ Ma ovviamente quando il potere d’acquisto e il potere di spesa dei club è maggiore di qualsiasi altra cosa in Europa e la pressione per il successo immediato, è più facile e veloce andare a comprare un prodotto finito dall’estero con diverse stagioni di ritardo.

“C’era sempre questo blocco se volevi entrare nei giovani giocatori inglesi. Ora, hanno la loro possibilità e mostrano (le loro abilità)

“Questi due ragazzi quel pomeriggio ad esempio, (Bukayo) Saka e Smith Roe, stavano respirando aria fresca nella loro squadra e ce ne sono altri in giro per il paese se ne avessero la possibilità”.

Southgate beneficia anche di giocatori che commerciano all’estero, poiché l’allenatore dell’Inghilterra controlla i trasferimenti in prestito effettuati da Ryan Sessignon all’Hoffenheim e Vicayo Tomori al Milan.

L’allenatore e assistente dei tre Lions Steve Holland guarda quelle partite e consuma quanta più emozione possibile nella Premier League inglese in vista del Campionato Europeo e del prossimo Triplo Campionato nelle Qualificazioni alla Coppa del Mondo.

“Penso che abbiamo attraversato un periodo difficile in autunno in cui non avevamo tanti dei nostri giocatori disponibili e non credo che fossimo in contatto con tutti come in passato, ma lo abbiamo fatto”, Southgate ha detto prima degli scontri di San Marino, Albania e Polonia: “Attendo con ansia marzo”.

“Abbiamo tre grandi qualificazioni ai Mondiali, ovviamente, a marzo perché mancano poco meno di 18 mesi anche ai Mondiali, quindi è un grande periodo per il calcio internazionale”.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x