Garland dice che lui e i pubblici ministeri stanno guardando le udienze della Camera del 6 gennaio

“Sto guardando e guarderò tutte le sessioni, anche se potrei non essere in grado di guardarle tutte dal vivo”, ha detto Garland. “Ma sarò sicuro che sto guardando tutto questo. E posso assicurarti che i pubblici ministeri del 6 gennaio stanno monitorando anche tutte le udienze”.

Garland ha dovuto affrontare crescenti pressioni da parte dei Democratici per perseguire un procedimento penale contro di lui L’ex presidente Donald Trump E i suoi alleati legati all’attacco del 6 gennaio. Il comitato della Camera, che ha tenuto due sessioni pubbliche finora questo mese, prevede di rivelare una serie di risultati nel mese di giugno.
La rappresentante Liz Cheney, vicepresidente del comitato, ha dichiarato la scorsa settimana che le audizioni includeranno i piani di Trump per sostituire l’allora procuratore generale e i suoi sforzi di lobbying. Poi il vicepresidente Mike Pence Nella mancata certificazione dei risultati elettorali. Il repubblicano del Wyoming ha anche affermato che il comitato presenterà “prove che il presidente Trump ha esercitato pressioni corrotte su legislatori statali e funzionari elettorali per modificare i risultati elettorali”, inclusi “dettagli” sulla richiesta di Trump ai funzionari della Georgia di esortarli a “trovare” voti.
di lunedi, Dettagli di pittura Come quelli intorno all’allora presidente gli hanno detto che aveva perso le elezioni del 2020, ma si sono rifiutati di ascoltare, rivolgendosi invece al suo avvocato, Rudy Giuliani, per fare false accuse sul furto delle elezioni.
CNN precedentemente segnalato che i massimi leader democratici a Washington e in tutto il paese temono che Trump possa correre di nuovo per la presidenza quando Garland deciderà se perseguire lui e altri nella sua orbita per l’attacco del 6 gennaio – e che qualsiasi azione del Dipartimento di Giustizia di Biden potrebbe far cadere i repubblicani come nient’altro che una vendetta politica.

Più di due dozzine di massimi democratici hanno detto alla CNN all’epoca che Garland potrebbe aver perso l’opportunità di sporgere denuncia contro i massimi funzionari dell’amministrazione Trump prima di sospendere lo sforzo nei concorsi della campagna presidenziale del 2024 che dovrebbero iniziare entro la fine dell’anno, dopo le elezioni di medio termine.

READ  Francia, Germania e Belgio segnalano i primi casi di virus del vaiolo delle scimmie | notizie sulla salute

Garland, un giudice federale di lunga data con un atteggiamento tranquillo, ha promesso di tenere la politica fuori dal processo decisionale del Dipartimento di Giustizia, anche se dice di non rifuggire dalle questioni politiche. I funzionari della giustizia affermano di avere ancora un sacco di tempo nell’amministrazione del presidente Joe Biden se decidono di perseguire eventuali crimini legati agli sforzi per annullare i risultati delle elezioni.

Il Dipartimento di Giustizia di solito fissa un termine di 60 giorni prima dei giorni delle elezioni per rinviare i procedimenti politici, che fisserebbero una scadenza all’inizio di settembre. Tuttavia, questo di solito si applica solo alle persone che sono in ballottaggio nelle prossime elezioni.

Garland ha rifiutato di commentare le nuove prove presentate dalla commissione, citando il processo commerciale di lunga data del Dipartimento di Giustizia di non commentare le indagini in corso. “Lo facciamo per la fattibilità delle nostre indagini e perché è la cosa giusta da fare rispetto alle libertà civili delle persone indagate”, ha affermato.

Edward Isaac Duffer della CNN ha contribuito a questo rapporto.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x