Gli astronauti mostrano come funziona l’editing genetico CRISPR nello spazio

Modifica del gene CRISPR Non più confinato a terra. astronauta Christina Koch Gli scienziati ci sono riusciti prova CRISPR-Cas9 è nello spazio per la prima volta, utilizzandolo come parte di una nuova tecnica per distruggere il DNA e studiando come ripararlo in condizioni di microgravità. I ricercatori hanno affermato che “problemi tecnici e di sicurezza” hanno impedito di condurre tali studi precedenti.

L’esperimento ha prodotto una devastante rottura del DNA a doppio filamento in una coltura di cellule di lievito a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Koch ha completato il test molto prima (la maggior parte dei rifornimenti è arrivata alla ISS a maggio 2019), ma le scoperte Non era disponibile fino alla scorsa settimana.

Il nuovo approccio apre la strada a ulteriori ricerche sulla riparazione del DNA nello spazio. Con abbastanza lavoro, gli scienziati sperano di poter replicare il danno genetico risultante Radiazione ionizzantePer non parlare di altre influenze dal volo spaziale a lungo raggio. Questo, a sua volta, potrebbe aiutare la NASA e altre agenzie a sviluppare una tecnologia che protegga gli astronauti e renda pratica l’esplorazione dello spazio profondo. C’è la possibilità che CRISPR svolga un ruolo importante in Trasportare persone su Marte e oltre.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati personalmente dalla nostra redazione, indipendentemente dalla casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione.

READ  Ricercatori giapponesi creano un nuovo vaccino contro il colera usando riso geneticamente modificato

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x