Gli ex assistenti di Trump stanno formando un nuovo pacchetto politico con un budget iniziale di 20 milioni di dollari

Questa organizzazione non profit appena rilasciata si chiama America First Institute of Policy e ha uno staff di 35 ex assistenti di Trump, tra cui ex ministri di gabinetto, consiglieri senior per la sicurezza nazionale e membri del comitato consultivo evangelico dell’ex presidente.

Il primo lancio del gruppo è stato segnalato in precedenza Axios.
La figlia di Trump Ivanka e suo marito, Jared Kushner, Entrambi hanno servito come consiglieri politici alla Casa Bianca, prendendo anche parte al progetto come consulenti informali, secondo due persone che hanno familiarità con l’accordo.

“Siamo tutti grandi amici e ci hanno aiutato in questo”, ha detto Larry Kudlow, un ex consigliere economico di Trump che servirà come vice presidente del First American Policy Institute.

Trump ha affermato in una dichiarazione martedì che i membri del gruppo “hanno il mio pieno sostegno perché stanno lavorando non solo per preservare i risultati storici della mia amministrazione, ma anche per far avanzare l’agenda americana prima nel futuro” e che non vede l’ora di lavorare con loro nei loro sforzi.

Sono passati mesi da quando il gruppo si è formato e si unisce a una miriade di altri gruppi sostenuti da Trump che sono emersi da quando l’ex presidente ha lasciato l’incarico il 20 gennaio. È di gran lunga la più grande entità esterna formata nell’era post-Trump, con un budget iniziale di 20 milioni di dollari e prevede di raddoppiare quel numero prima delle elezioni di medio termine del 2022.

Secondo il suo sito web, in onda martedì, il First American Policy Institute formerà i suoi sforzi per promuovere “la libertà, la libera impresa, la grandezza nazionale, la supremazia militare americana, la partecipazione della politica estera nell’interesse americano e il primato dei lavoratori americani”. noi facciamo. ”

READ  La Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti vede Steve Bannon in disprezzo per aver rifiutato di testimoniare sull'assedio del 6 gennaio

Con l’intenzione di aprire un ufficio nel sobborgo di Arlington, Virginia, Washington, il gruppo manterrà anche una stretta vicinanza agli alleati del Congresso repubblicano interessati a mantenere a galla il movimento Maga di Trump mentre compete con altre organizzazioni conservatrici che hanno acquisito importanza grazie ai suoi legami con l’ex. Presidente. Tra questi ci sono il Conservative Partnership Institute, un gruppo formato dall’ex senatore repubblicano Jim Demint della Carolina del Sud che ha aggiunto l’ex capo dello staff della Casa Bianca Mark Meadows come senior partner alla fine di gennaio, e America First Legal, un gruppo legale recentemente lanciato dal controverso ex consigliere politico della Casa Bianca e conservatore conservatore Stephen Miller.

L’ecosistema in continua crescita di gruppi alleati con Trump sottolinea la stretta presa del 45 ° presidente sul Partito Repubblicano, anche se alcuni leader del partito e donatori repubblicani in particolare temono le elezioni. Ha danneggiato la sua prolungata influenza nelle elezioni di medio termine E oltre.

Anche così, gruppi come America First Policy scommettono che i conservatori di base e repubblicani rimangono soddisfatti delle politiche populiste dell’ex presidente e sosterranno generosamente coloro che si impegnano a far avanzare l’agenda di Trump.

Kudlow ha detto alla CNN che lui e tre dei suoi colleghi al First American Policy Institute – l’ex direttore del consiglio di politica interna della Casa Bianca Brooke Rollins, l’ex direttore delle piccole imprese Linda McMahon e Keith Kellogg, che ha servito come consigliere per la sicurezza nazionale dell’allora vicepresidente Mike Pence – ha incontrato Trump nella sua sede di Maralago giovedì scorso per mostrare all’ex presidente le divise e la missione.

READ  Khamenei rimprovera il ministro degli esteri iraniano per la perdita di audio | Notizie dell'assassinio di Soleimani

“È molto incoraggiante”, ha detto Kudlow di Trump.

Mentre America First Policy a volte ha intenzione di confutare le politiche dell’amministrazione Biden con cui non è d’accordo, Kudlow e altri hanno detto che l’obiettivo principale del gruppo sarà quello di sostenere l’agenda populista di Trump ora che è fuori sede, anche attraverso libri bianchi e ricerche finanziate privatamente. – Argomenti con pulsanti che vanno dalla “integrità elettorale” alla Cina e alla grande tecnologia.

Altri alleati di Trump coinvolti nella nuova organizzazione includono l’ex procuratore della Florida Pam Bondy, l’ex direttore delle comunicazioni della Casa Bianca Brian Morgenstern, l’ex segretario all’energia e governatore del Texas Rick Perry, e Paula White Kane, un’attivista televisiva ed ex consigliere spirituale di Trump, che dirige il centro dell’organizzazione. per i valori americani.

Aaron Baillich della CNN ha contribuito a questo rapporto.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x