Gli incendi minacciano migliaia di case in California mentre combattono gli incendi negli Stati Uniti occidentali

Migliaia di case nel nord della California sono state minacciate domenica dal più grande incendio negli Stati Uniti e i funzionari hanno avvertito che il rischio di nuovi incendi in tutto l’Occidente era alto a causa del tempo instabile.

I temporali iniziati venerdì non hanno prodotto piogge torrenziali, ma piuttosto hanno generato venti e fulmini in tutta la Sierra settentrionale, mentre le squadre di combattimento combattevano contro il Dixiefire di un mese. Il caldo torrido è tornato domenica con temperature che dovrebbero salire a 38 gradi Celsius.

“Stiamo sicuramente ancora affrontando la possibilità di un fulmine. I venti sono ovunque. Le cose saranno piuttosto instabili per i prossimi due giorni”, ha detto il portavoce di Cal Fire Edwin Zuniga.

Tempeste con velocità fino a 80 chilometri all’ora hanno sollevato le fiamme vicino a Janesville, in California, una cittadina di circa 1.500 persone a est di Greenville, una piccola comunità dell’era della corsa all’oro devastata da un incendio 10 giorni fa.

James Rachel è stato evacuato da Greenville e dormiva con il suo cane in una roulotte fuori dalla chiesa. La sua casa è sfuggita all’incendio, ma non ha potuto tornare perché le strade sono chiuse. Ha detto che si sente per i suoi vicini al centro di evacuazione che hanno perso tutto.

“Sono tutti quelli che non hanno una casa o non possono accedervi”, ha detto sabato, “ho ancora una casa in piedi e non ci sono danni. Ma non posso entrarci”.

Il fumo esce domenica da sotto la scala anteriore di una casa in fiamme nel nord della California. (Eugene Garcia/The Associated Press)

Il Dixie Fire è stato il più grande degli oltre 100 grandi incendi che hanno bruciato in più di una dozzina di stati negli Stati Uniti occidentali, un’area bruciata dalla siccità e dal clima caldo e secco che ha trasformato in un incendio foreste, praterie, prati e pascoli.

Il servizio forestale degli Stati Uniti ha dichiarato venerdì che sta operando in modalità di crisi, schierando completamente i vigili del fuoco e rafforzando il proprio sistema di supporto.

Il numero di vigili del fuoco federali che lavorano sul campo è di circa 21.000, più del doppio del numero di vigili del fuoco inviati per contenere gli incendi boschivi in ​​questo periodo un anno fa, ha affermato Anthony Scardina, vice ufficiale forestale per il Pacifico sudoccidentale.

Più di 6.000 vigili del fuoco stanno combattendo da soli il Dixie Fire, che ha distrutto quasi 2.246 chilometri quadrati, un’area delle dimensioni di Tokyo. Domenica era contenuto il 31 per cento.

Più di 1.000 case e aziende sono state distrutte e quasi 15.000 edifici rimangono minacciati.

La causa di Dixie Fire non è stata determinata. Pacific Gas & Electric ha affermato che l’incendio potrebbe essere iniziato quando un albero è caduto sulla sua linea elettrica.

Altri incendi negli Stati Uniti occidentali

Nel frattempo, un piccolo incendio scoppiato sabato a est di Salt Lake City – chiudendo temporaneamente l’Interstate 80 e richiedendo ordini di evacuazione per quasi 8.000 case – è stato causato da un veicolo con un convertitore catalitico malfunzionante, secondo quanto riportato da Utah Fire Info.

I funzionari hanno affermato domenica che l’incendio del Barleys Canyon, che si stima abbia un’area di circa 2,4 chilometri quadrati, si è in gran parte placato durante la notte e le case non sono più in pericolo.

Il fumo è stato fotografato sabato dal Parleys Canyon Fire nello Utah. (Trent Nelson/The Salt Lake Tribune/The Associated Press)

Nel Montana sudorientale, i vigili del fuoco hanno guadagnato terreno in un paio di incendi che hanno devastato vaste praterie e ad un certo punto hanno minacciato la riserva indiana dei North Cheyenne.

L’ufficiale all’informazione pubblica Peggy Miller ha affermato che gli incendi sono stati causati dal calore dei giacimenti di carbone e dai depositi di carbone nel terreno nell’area.

L’evacuazione obbligatoria della città di Lam der, Mont è stata revocata. , domenica, ma è rimasto in vigore per le persone con condizioni mediche. Il fumo denso ha portato a una qualità dell’aria malsana in gran parte dello stato nel primo pomeriggio di domenica, secondo il Dipartimento della qualità ambientale dello stato.

Il fumo ha anche spinto i livelli di inquinamento atmosferico a livelli malsani o molto malsani in alcune parti della California settentrionale, dell’Oregon e dell’Idaho.

Nell’Oregon sudorientale, giovedì sono iniziati due incendi di fulmini, che si sono rapidamente diffusi in un’area arida a causa della grave siccità.

I meteorologi hanno affermato che il clima caldo e le condizioni secche in Oregon potrebbero aumentare i rischi di incendio durante il fine settimana.

Gli scienziati hanno affermato che il cambiamento climatico ha reso gli Stati Uniti occidentali più caldi e secchi negli ultimi 30 anni e continuerà a rendere il clima più estremo e gli incendi più distruttivi.

READ  L'agenzia statunitense non riesce a tenere la tecnologia fuori dall'esercito cinese: rapporto | notizie di scienza e tecnologia

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x