Gli ingegneri hanno completato i test di caduta del sistema Earth Return to Mars: guarda il video

Gli ingegneri hanno recentemente completato una serie di test di caduta dell’Earth Entry Return System (EES), che aiuteranno a restituire i campioni dal Pianeta Rosso alla Terra in modo sicuro e protetto.

Per chi non lo sapesse, l’Agenzia spaziale europea (NASA) e la Mars Repatriation Campaign dell’ESA mirano a restituire rocce e suolo dalla superficie di Marte che il rover Persevering Mars della NASA ha raccolto mentre esplorava un antico delta fluviale sul pianeta.

Durante i recenti test di caduta allo Utah Test and Training Range (UTTR), un’unità di visualizzazione di produzione (MDU) di un potenziale design aeroshell EES è stata dotata di sensori e lasciata cadere da un elicottero, da 1.200 piedi per fornirlo. Tempo per raggiungere la velocità di atterraggio prevista.

Credito video: NASA

“È importante che l’Airoshell atterri in una certa direzione e i test di caduta hanno indicato che l’MDU a banda larga era stabile durante l’atterraggio finale, atterrando direttamente sul muso come previsto dagli ingegneri”, ha affermato Jim Corliss, ingegnere capo di MSR EES.

Come parte del programma MSR, il Sample Recovery Vehicle della NASA trasporterà il Mars Ascent Vehicle (MAV) sulla superficie di Marte e atterrerà vicino al cratere Jezero o al cratere Jezero per raccogliere campioni memorizzati nella cache dal rover persistente. I campioni verranno restituiti alla sonda, che fungerà da trampolino di lancio per il MAV.

Il contenitore del campione verrà quindi prelevato da un veicolo spaziale dell’Agenzia spaziale europea (ESA) e dotato di un carico utile del sistema di cattura, contenimento e ritorno della NASA. Il veicolo spaziale riporterà i campioni sulla Terra in modo sicuro e protetto tra l’inizio e la metà degli anni ’30.

Una volta che i campioni raggiungeranno la Terra, gli scienziati condurranno analisi chimiche e fisiche dettagliate nei laboratori di tutto il mondo per cercare segni di vita passata su Marte.

READ  La NASA e le missioni Mars degli Emirati Arabi Uniti concordano di condividere i dati scientifici: la Mars Exploration Agency della NASA

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x