― Advertisement ―

spot_img
HomeWorldGli israeliani si mobilitano contro il piano giudiziario di Netanyahu per la...

Gli israeliani si mobilitano contro il piano giudiziario di Netanyahu per la 22a settimana | Notizie di politica

Le proteste continuano nonostante l’annuncio del primo ministro a marzo di sospendere le controverse proposte legali.

Decine di migliaia di manifestanti si sono radunati a Tel Aviv e in altre città israeliane per protestare contro i piani di riforma giudiziaria del governo del primo ministro Benjamin Netanyahu.

Le proteste, entrate nella loro 22a settimana, sono continuate sabato nonostante l’annuncio di Netanyahu a marzo di sospendere le controverse proposte legali.

E nel centro di Tel Aviv, circa 100.000 persone hanno sventolato bandiere israeliane, acceso torce e suonato tamburi, secondo i media israeliani.

“Continueremo a mostrarglielo per mostrare loro che anche se si fermano sul piano di riforma, rimarremo motivati ​​- non saranno in grado di approvare leggi dannose”, ha detto Elite Fine, un 55enne dentista.

Il governo di Netanyahu, una coalizione tra il suo partito Likud e gli alleati dell’estrema destra e degli ebrei religiosi, afferma che i cambiamenti proposti sono necessari per riequilibrare i poteri tra legislatori e magistratura.

I critici affermano che darebbe al governo potere illimitato e sconvolgerebbe il sistema di controlli ed equilibri del paese.

Il piano indebolirà la magistratura e limiterà il controllo giudiziario delle leggi e delle decisioni del governo, che secondo i critici minacciano direttamente i diritti civili così come i diritti delle minoranze e dei gruppi emarginati.

Le proteste sono continuate anche se il governo e l’opposizione sono in trattativa per raggiungere un compromesso sul piano.

“È importante per noi eliminare la possibilità che Israele diventi una dittatura”, ha detto ad AFP Arnon Oshry, un agricoltore di 66 anni.

“Questo governo corrotto è pieno di fuorilegge che degradano il nostro paese al livello di un paese del terzo mondo”, ha detto.

READ  Netanyahu rifiuta l'accordo di Hamas per porre fine alla guerra e liberare i prigionieri Notizie della guerra israeliana a Gaza

“Il popolo ebraico ha impiegato duemila anni per avere uno stato e non possiamo perderlo a causa di un gruppo di fanatici”.