Gli scienziati giapponesi vogliono costruire basi di gravità artificiale sulla Luna e su Marte

Presentata come un’idea unica nel suo genere, il team non si limita a costruire una base sulla Luna e su Marte. È interessante notare che i concetti Lunar e Mars Glass sono solo una parte di un progetto più ampio; L’hub principale è il sistema di trasporto tra la terra e la sua destinazione che manterrà la gravità a livello del suolo durante il trasporto di passeggeri.

Si chiama Hexagon Space Track System ed è essenzialmente un sistema di trasporto interplanetario simile a una ferrovia che supporterà le attività commerciali e turistiche. In un’epoca in cui I miliardari spendono già centinaia di milioni in voli spazialiTuttavia, l’attività turistica a bordo di un treno spaziale amante della gravità verso la Luna – o Marte – non sembra così inverosimile. La stazione dei binari a terra si chiama Terra Station, mentre lo Space Express, che si muove su un binario standard, avrà sei autobus.

I propulsori missilistici saranno attaccati alle vetture di testa e posteriori. I pod passeggeri sono esagonali e sono disponibili in due dimensioni con raggio di 50 e 100 piedi ciascuno. Le capsule si muoveranno lungo un asse radiale centrale per generare una forza gravitazionale uguale alla gravità terrestre. Tuttavia, Lunar Glass non è il primo progetto di questo genere. Nel 1975, gli esperti della Stanford University hanno introdotto un concetto chiamato Stanford Toro Nello studio estivo della NASA; Era concepito come un anello a forma di ciambella con un diametro di poco più di un miglio e avrebbe dovuto ospitare da 10.000 a 140.000 residenti.

READ  Esattamente quando puoi guardare "l'eclissi di alba" di questa settimana da ogni stato degli Stati Uniti in pista

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x