Gli scienziati ritengono di aver trovato un asteroide che ha ucciso i dinosauri sulla Terra

Contenuto dell’articolo

Dino tesoro!

Gli scienziati di un sito nel North Dakota ritengono di aver trovato pezzi di un asteroide che colpì la Terra circa 66 milioni di anni fa al largo della penisola dello Yucatan, portando alla lenta estinzione dei dinosauri.

Contenuto dell’articolo

Quando l’asteroide si è scontrato, ha inviato detriti fusi nell’aria e successivamente si è raffreddato in “sfere di vetro”, che sono state scoperte milioni di anni dopo nel sito del North Dakota noto come Tanis conservato nell’ambra, secondo Il New York Times.

I test sui frammenti mostrano che contengono non solo roccia non fusa, ma frammenti di crosta calcarea provenienti dal cratere dell’asteroide a migliaia di chilometri di distanza.

C’erano anche elevate quantità di ferro, nichel e cromo nel materiale dell’asteroide.

“Ogni punto per punto che decolla da questo bellissimo vetro trasparente è un pezzo di detriti”, ha affermato Robert DiPalma, professore associato e allievo dell’Università di Manchester, durante un discorso al Goddard Space Flight Center della NASA questa settimana. volte.

“Vedere parte dell’autore del reato è solo un’esperienza piena di dossi”.

Siamo spiacenti, ma questo video non è stato caricato.

I risultati di De Palma non sono stati ancora sottoposti a revisione paritaria, ma il suo supervisore, il professor Phil Manning, ha detto alla BBC che credeva anche che i pezzi di un asteroide fossero finiti nei dinosauri, secondo People.com.

“Siamo stati in grado di scomporre la chimica e determinare la composizione di quei materiali”, ha detto Manning.

“Tutte le prove, tutti i dati chimici di quello studio suggeriscono fortemente che stiamo guardando un pezzo del collisore; l’asteroide che ha spazzato via i dinosauri”.

READ  L'asteroide gigante "2008 GO20" passerà sulla Terra il 25 luglio, niente panico: Dr. Sovindo Patnaik, alto funzionario del planetario

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x