Gli scienziati stanno cercando extraterrestri che tracciano onde radio “insolite” dalla stella più vicina al sole

Gli scienziati stanno cercando extraterrestri che tracciano onde radio “insolite” dalla stella più vicina al sole

Gli scienziati che partecipano al progetto Search for Alien stanno ora cercando un misterioso segnale di onde radio che sembra provenire da Proxima Centauri, la stella più vicina al sole.

Watchman I risultati sono stati riportati venerdì e hanno scritto che le emissioni sono state catturate entro 30 ore dalle osservazioni del Parkes Telescope in Australia ad aprile e maggio dello scorso anno.

Gli scienziati che lavorano al Breakthrough Listen Project hanno studiato le emissioni sin dalla loro scoperta, anche se la fonte rimane poco chiara. Tuttavia, il Guardian ha riferito che gli scienziati hanno scoperto che lo spostamento nella frequenza del raggio corrisponde al movimento del pianeta.

Un individuo della comunità astronomica che ha parlato a condizione di anonimato perché il lavoro sta continuando ha detto a The Guardian che il raggio che sembra provenire dalla direzione di Proxima Centauri non è stato più osservato dall’osservazione iniziale.

La fonte ha detto al giornale che l’ultimo raggio è “il primo serio candidato dai tempi” Wow! Signal, un segnale radio catturato dal Big Ear Radio Observatory in Ohio nel 1977.

Breakthrough Listen è stato lanciato nel 2015 dall’investitore in scienza e tecnologia della Silicon Valley Yuri Milner, mentre scansiona il milione di stelle più vicine alla Terra e “ascolta i messaggi dalle 100 galassie più vicine alla nostra galassia” per trovare “prove di civiltà oltre la Terra” per La posizione del progetto.

All’evento di lancio del progetto nel 2015 presso la Royal Society di Londra, il defunto fisico e cosmologo Stephen Hawking ha descritto la ricerca come “estremamente importante”.

“L’umanità ha un disperato bisogno di esplorare, imparare e conoscere”, disse all’epoca Hawking, scomparso nel 2018 dopo una battaglia decennale contro la SLA. “Siamo anche creature sociali. Per noi è importante sapere se siamo soli al buio”.

READ  Google Doodle evidenzia la meravigliosa congiunzione di Giove e Saturno

Si sa che Proxima Centauri, situata a 4,2 anni luce dalla Terra, ha almeno due pianeti in orbita attorno ad essa. Secondo il Guardian, si pensa che uno sia un gigante gassoso, mentre l’altro si pensa che sia un pianeta roccioso circa il 17 percento più grande della Terra, ed è noto come Proxima B.

Il pianeta si trova all’interno della “zona abitabile” di Proxima Centauri, il che significa che si trova a un livello di temperatura che consente all’acqua di fluire, il che ha portato a lungo a speculazioni sull’esistenza della vita su questo pianeta.

Però, Rapporto pubblicato Nell’Astrophysical Journal la scorsa settimana da un team di ricercatori australiani Ha indicato che i pianeti sono intorno È probabile che Proxima Centauri sia esposto a radiazioni pericolose Razzi stellari ed estrusione di plasma.

“La Terra ha un campo magnetico planetario molto forte che ci protegge da queste intense esplosioni di plasma solare. Ma poiché Proxima Centauri è una piccola stella nana rossa fredda, ciò significa che questa regione abitabile è molto vicina alla stella; molto più vicina di Mercurio in relazione al nostro sole”, ha detto l’autore Il preside Andrew Zetsch, che ha condotto la ricerca mentre era all’Università di Sydney, ha detto in un comunicato stampa.

“Quello che la nostra ricerca mostra è che questo rende i pianeti estremamente vulnerabili a pericolose radiazioni ionizzanti che possono sterilizzare efficacemente i pianeti”, ha aggiunto.

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x