Guarda come il rover persistente si muove autonomamente su Marte

Da allora, il rover della NASA ha navigato sulla superficie di Marte Raggiungi il pianeta in un modo sorprendente Nel febbraio dello scorso anno.

Il veicolo a sei ruote delle dimensioni di un SUV è attualmente in viaggio verso il delta del fiume Jezero mentre continua a cercare prove dell’antica vita microbica sul Pianeta Rosso.

In un nuovo video, Tyler Del Sisto, pilota rover e pianificatore di percorsi strategici presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA, spiega come Perseverance usa la sua intelligenza di guida autonoma per muoversi in sicurezza sulla superficie di Marte.

Con una velocità massima di 0,1 mph, la Tenacity si muove allo stesso ritmo di una tartaruga (lenta, in quel momento!), percorrendo circa 300 iarde al giorno.

Quando il rover della NASA si fa strada su lunghe distanze tra siti importanti, come fa ora, il team del JPL deve solo tracciare alcuni punti per la sua traiettoria principale, lasciando il resto al sistema di navigazione autonomo “AutoNav” del rover.

“La capacità di un veicolo di guidare da solo è molto simile alle auto a guida autonoma sulla Terra, ma ci sono sfide diverse”, afferma del Sisto. Quindi, mentre le auto a guida autonoma a terra utilizzano una serie di sensori e telecamere per cercare altri veicoli, ciclisti e pedoni, Perseverance utilizza una tecnologia simile per allontanarsi da rocce, sabbia, buche e scogliere per rimanere al sicuro.

I conducenti del rover JPL possono accedere alle mappe 3D, create da immagini scattate dalle telecamere Perseverance sinistra e destra, per vedere quanto sta facendo il rover durante la guida sul pianeta lontano. Un grande vantaggio rispetto ai precedenti veicoli rover della NASA come Curiosity è che Perseverance è in grado di elaborare e analizzare le immagini scattate durante la guida, consentendogli di completare i voli più velocemente del suo predecessore, che deve fermarsi, scattare foto e quindi elaborarle prima di scegliere un percorso sicuro . La NASA chiama il sistema di persistenza “la capacità di pensare mentre si guida”.

READ  Curiosity Rover scopre "Fiore di metallo" su Marte - Recensione Geek

Per strade più complesse o manovre di guida, il team del rover JPL indosserà occhiali 3D ed esaminerà da vicino il terreno circostante mentre la sonda avanza.

“La capacità di perseveranza di auto-guida è molto importante per questo compito”, afferma del Sisto. “Ci consente di raggiungere il Jezero Rover Delta il più rapidamente possibile e questo dà al team scientifico tutto il tempo necessario per studiare le rocce e raccogliere campioni”. Per tornare in futuro sulla Terra. “

Raccomandazioni degli editori




Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x