― Advertisement ―

spot_img
HomeWorldGuerra Ucraina-Russia: il primo ministro ungherese Viktor Orban chiede un cessate il...

Guerra Ucraina-Russia: il primo ministro ungherese Viktor Orban chiede un cessate il fuoco a Kiev

Commenta la foto, Il linguaggio del corpo tra i due leader non era amichevole

  • autore, Gordon Corera
  • Ruolo, Corrispondente per la sicurezza, Kiev

Viktor Orban è arrivato martedì in Ucraina per una visita senza preavviso, dopo aver appena assunto la carica di presidente di turno dell'Unione Europea.

A Kiev, il primo ministro ungherese ha affermato che un cessate il fuoco tra Russia e Ucraina potrebbe accelerare i negoziati per porre fine alla guerra che seguì l’invasione totale della Russia nel 2022.

Orban ha criticato il sostegno occidentale all’Ucraina ed è visto come il leader europeo più vicino al presidente russo Vladimir Putin. Questa è stata la sua prima visita in Ucraina in 12 anni, anche se in quel periodo ha incontrato ripetutamente Putin.

Durante la sua apparizione congiunta con il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj, il loro linguaggio del corpo non è stato amichevole e nessuno dei due ha risposto alle domande dei media dopo aver rilasciato le sue dichiarazioni.

Orban aveva precedentemente rallentato l’accordo su un pacchetto di aiuti UE da 50 miliardi di euro (54 miliardi di dollari; 42 miliardi di sterline) volto a sostenere l’Ucraina nella sua difesa contro la Russia.

Nella sua dichiarazione dopo l'incontro, Zelenskyj ha affermato: “È molto importante mantenere il sostegno dell'Europa all'Ucraina a un livello sufficiente… È importante che la cooperazione tra tutti i vicini dell'Europa diventi più significativa e reciprocamente vantaggiosa”.

Nella sua dichiarazione, Orban ha sottolineato la necessità di lavorare insieme, ma ha anche affermato di aver ventilato l’idea di un cessate il fuoco per accelerare i negoziati con la Russia.

“Ho chiesto al presidente di considerare se un rapido cessate il fuoco potrebbe essere utilizzato per accelerare i negoziati di pace… e sono grato per il suo dialogo franco e per le sue risposte”.

Orban ha anche detto: “Il mio primo viaggio mi ha portato qui perché la questione della pace è importante non solo per l'Ucraina, ma per tutta l'Europa. Questa guerra che sta vivendo incide fortemente sulla sicurezza europea”.

Il presidente Zelenskyj non ha risposto pubblicamente a questi commenti.

Successivamente, il leader ucraino ha affermato in un post su X che la visita di Orban in Ucraina è stata “un chiaro segnale per tutti noi sull'importanza dell'unità in Europa e dell'adozione di passi collettivi”.

“Abbiamo discusso del percorso verso una pace giusta, duratura ed equa”.

Molti ucraini credono che un cessate il fuoco rafforzerebbe semplicemente la presa della Russia sul territorio sottratto all’Ucraina, e se i negoziati avessero luogo, preferirebbero che fossero condotti da una posizione di forza piuttosto che da una posizione di ritirata.

Il ministro degli Esteri ucraino Dmitry Kuleba ha affermato che il suo Paese è aperto a “lavorare con tutti e risolvere i problemi”.

“Durante la visita, il presidente Zelenskyj ha avuto un dialogo franco e costruttivo con il primo ministro Orbán sulle modalità per raggiungere una pace giusta, non solo un cessate il fuoco o colloqui di pace”.

I due leader hanno anche discusso di questioni bilaterali, inclusa la questione dei 100.000 ungheresi residenti in Ucraina.

Orban ha affermato che i due paesi sono determinati a lasciarsi alle spalle le differenze del passato e che è rassicurato che verranno compiuti progressi nel campo dei diritti degli ungheresi.

Ha anche augurato all'Ucraina “ogni successo”.

L’UE ha avviato i colloqui per l’adesione dell’Ucraina nella settimana prima che l’Ungheria assumesse la presidenza del Consiglio UE.

Commenta la foto, Viktor Orban (a sinistra) e Vladimir Putin si sono incontrati lo scorso anno in un vertice in Cina