Hai mai visto un “albero della luna”? Dove puoi vedere la strana eredità delle missioni Apollo della NASA 50 anni dopo

Esattamente 50 anni fa, l’Apollo 14 è partito questo fine settimana Dal cratere Mauro Sulla superficie della Luna per iniziare il loro viaggio di ritorno sulla Terra di tre giorni nella loro navicella spaziale Kitty Hawk.

Oltre a 94 libbre / 43 kg di roccia lunare, l’equipaggio ha portato a casa qualcosa in gran parte perso nella storia: “Moon Trees”.

Altro da ForbesDue adolescenti “vincono il jackpot” scoprendo quattro pianeti in orbita attorno a una stella simile al sole nelle vicinanze

Cos’è l’Apollo 14?

L’Apollo 14 – la terza missione con equipaggio ad atterrare sulla Luna – è spesso ricordato per il suo capitano Alan Shepard durante il gioco Golf sulla luna.

Il primo americano ad entrare nello spazio dieci anni fa, a 47 anni, è diventato la persona più anziana a camminare sulla luna.

Ma hai mai sentito parlare degli “alberi lunari” dell’Apollo 14?

Cos’è un albero lunare?

Il pilota Stuart Rosa nel bagaglio del modulo di comando – che orbitava intorno alla luna mentre Shepherd e il pilota del modulo lunare Edgar Mitchell camminavano sul suo tetto – era Scatola Contiene circa 500 semi di pinoli, gomma da masticare, sequoia, abete douglas e sicomoro.

Rosa ha lavorato come “saltatore di fumo” – un vigile del fuoco che si è paracadutato in incendi boschivi remoti per diventare la prima linea di difesa – e voleva onorare il servizio forestale degli Stati Uniti.

L’idea era di scoprire l’effetto dell’assenza di gravità sui semi. Dopo aver orbitato intorno alla luna 34 volte e ritornato sulla Terra, i semi sono germogliati in circa 420 piantine. Nel 1975-1976 è stato consegnato a scuole, università, parchi e uffici governativi negli Stati Uniti.

Poi gli “alberi della luna” andarono perduti.

Dove sono adesso?

Dove sono gli “alberi della luna?”

“Moon Trees” per la Russia sono fuori portata. In effetti, solo circa 56 dei siti vivi “alberi della luna” sono noti (e 13 sono noti per morire, incluso il pino Lobluli alla Casa Bianca).

C’è un “albero della luna” vicino a te?? Le posizioni sono incredibilmente casuali: includono stazioni di polizia, campi scout e uffici del servizio forestale (oltre a Brasile, Giappone e Svizzera). Quelli associati al programma spaziale statunitense sono:

  • Sycamore al Goddard Space Flight Center, nel Maryland.
  • Sycamore all’ingresso del Kennedy Space Center, Florida.
  • Pine lobluli nel parco del Johnson Space Center della NASA, in Florida.
  • Cinque sicomoro e due pini allo US Space and Rocket Center, Alabama.

Molti di loro portano una targa.come questoMolti di loro hanno allevato “alberi a mezzaluna”.

Cos’è un albero di mezza luna?

Gli “alberi a mezzaluna” sono alberi che sono cresciuti dai semi degli “alberi della luna”.

Ci sono 24 alberi a mezzaluna conosciuti negli Stati Uniti, incluso uno nel cimitero nazionale di Arlington, piantato nel 2005 in occasione del 34 ° anniversario della missione Apollo 14.

Un altro è stato trapiantato nel National Arboretum di Washington, DC in onore della Giornata della Terra e del quarantesimo anniversario del Programma Apollo alla NASA il 22 aprile 2009 (nella foto sopra).

Altro da ForbesUn “superland” di 10 miliardi di anni è stato trovato nella nostra galassia, indicando che sono possibili forme di vita antiche

“I viaggi storici del programma Apollo erano tutti incentrati su audaci esplorazioni e sorprendenti scoperte scientifiche”, ha affermato Brian Odom, Acting NASA Historian. “L’Apollo 14 aveva la più vasta collezione di esperimenti scientifici fino a quel momento nel programma”.

“Ma nel caso degli” alberi della luna “di Rosa, è ciò che gli astronauti hanno portato con sé nel loro viaggio lunare che ha lasciato un’impronta indelebile nei paesaggi della Terra.

Ti auguro cieli sereni e occhi spalancati.

READ  La Cina scopre un frammento "insolito" dall'altra parte della luna

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x