Hamilton ha confermato il primo caso umano di virus del Nilo occidentale nel 2021

Hamilton ha confermato il primo caso umano di virus del Nilo occidentale quest’anno.

Questa scoperta ha spinto il Chief Medical Officer of Health, la dott.ssa Elizabeth Richardson, a spostare il livello di rischio del Nilo occidentale della città da “basso” a “medio”.

Il ministero della Sanità pubblica ricorda ai residenti la necessità di proteggersi dalle punture di zanzara e di eliminare l’acqua stagnante nelle proprie abitazioni per prevenire la riproduzione di insetti portatori del virus.

Circa l’80% delle persone infette da West Nile non avrà sintomi, ma altri possono sviluppare malattie più gravi, inclusa l’encefalite.

Circa 20 residenti di Hamilton sono risultati positivi al virus dal 2015. Nessuno dei residenti della città è morto da West Nile, ma una donna infetta del Caistor Center Morto nel 2019 Dopo una lunga lotta con la malattia.

La città ha avviato un programma annuale di larvicidi per il trattamento di stagni di cattura e altre aree di acque superficiali su terreni pubblici.

Per proteggersi, la sanità pubblica consiglia:

  • utilizzare un repellente per zanzare con DEET o Icaridin;
  • Indossa pantaloni lunghi e maniche di colore chiaro quando ti trovi in ​​aree ad alta intensità di zanzare come boschi, campi da golf o parchi, specialmente all’alba e al tramonto;

  • Elimina i focolai di acqua stagnante nel tuo giardino.

Caricamento in corso…

Caricamento in corso…Caricamento in corso…Caricamento in corso…Caricamento in corso…Caricamento in corso…

READ  Le immagini di Saturno e Giove sono reali, prese dal Massachusetts Telescope

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x