― Advertisement ―

spot_img
HomesportHiro Zaccagni sceglie il momento perfetto per segnare il primo gol dell'Italia

Hiro Zaccagni sceglie il momento perfetto per segnare il primo gol dell'Italia

LIPSIA (Germania) – I campioni in carica dell’Italia sembravano destinati a faticare per prolungare la loro permanenza a Euro 2024 prima che il sostituto Mattia Zaccagni scelga il momento perfetto per segnare il suo primo gol in nazionale e strappare un pareggio per 1-1 contro la Croazia nei minuti di recupero.

Il risultato ha portato l'Italia agli ottavi, dove affronterà la Svizzera, e ora sembra che l'inserimento dell'esterno Zaccagni da parte di Luciano Spalletti al posto del difensore Matteo Darmian a nove minuti dalla fine sia stato un colpo da maestro dell'allenatore.

Spalletti ha apportato tre modifiche alla rosa che la Spagna aveva completamente dominato nella sconfitta per 1-0 della partita precedente, e l'attaccante Gianluca Scamaca è stato uno di quelli che ha fatto spazio dopo aver fallito nelle prime due partite del girone.

Mathieu Retegui è stato l'uomo preferito in attacco e, nonostante abbia avuto diverse occasioni nel primo tempo che sono state deviate a lato su calci d'angolo, non ha mai avuto un tiro pulito in porta. Quando l'Italia rimase indietro, Spalletti fu costretto a prendere misure disperate.

L'Italia premeva per il pareggio, sapendo che tutto ciò di cui aveva bisogno era un pareggio per qualificarsi, dopo essere rimasta in svantaggio per un gol di Luka Modric meno di un minuto dopo che Gianluigi Donnarumma aveva parato il calcio di rigore.

La risposta immediata di Spalletti è stata l'inserimento di Federico Chiesa, altro giocatore indisponibile dopo le prime due partite, ma quando la gara entrava nei dieci minuti finali, entra Zaccagni.

L'attaccante è sceso in campo anche contro la Spagna, ma in quell'occasione non c'è stata alcuna possibilità di rientrare in una partita che, nonostante l'Italia avesse perso solo per autogol, era fuori dalla loro portata.

In questa occasione, gli italiani sembravano più propensi a segnare il gol che avrebbe spezzato il cuore dei croati, ma pochi avrebbero previsto il giocatore che sarebbe diventato l'eroe del Lipsia.

Qualità tecnica

Zaccagni ha giocato solo due presenze come sostituto nelle quattro amichevoli giocate dall'Italia quest'anno, ma in vista della sfida di questo mese contro la Turchia, nonostante il laziale sia tornato in panchina, Spalletti si è espresso decisamente a suo favore.

Ha detto: “Zakani è un altro giocatore di grande qualità tecnica, mescolata con gusto e fantasia”.

Zaccagni lo ha dimostrato chiaramente al 98' contro la Croazia, in un momento in cui l'Italia aveva bisogno di un momento di magia.

Riccardo Calafiore corre al centro prima di passare un passaggio a Zaccagni appena dentro l'area e tira la palla per la prima volta, facendola girare nell'angolo in alto dopo una sfida disperata del portiere Dominik Levakovic.

Zaccagni ha detto: “Grande soddisfazione, sono emozionato, è una serata bellissima, era importante pareggiare per qualificarsi al secondo posto”.

“Si soffre sempre, sia in panchina che in campo. Siamo stati bravi a restare in partita con un ottimo secondo tempo. Abbiamo meritato questo pareggio”.

I tifosi italiani erano in inferiorità numerica sugli spalti, ma alla fine sono stati i tifosi azzurri a festeggiare a Lipsia, tardando a lungo dopo la fine della partita, con uno Spalletti esultante che è uscito per salutarli e salutarli.

In una notte in cui la Croazia ha fatto parlare di sé, è stata l'Italia a vincere il premio e il sub Zaccagni ha inserito il suo nome nella lista dei campioni italiani di calcio, mantenendo vive le speranze di conservare il titolo in Germania.

READ  Vari Laporta: futuro derby Barcellona e ... Messi | notizia