I 50 migliori ristoranti del mondo 2021 di William Reed Media

Torna l’elenco annuale dei 50 migliori ristoranti del mondo e per la prima volta una città ha dominato il primo e il secondo posto.

Due ristoranti a Copenhagen, in Danimarca, Noma e Geranium, si sono aggiudicati rispettivamente il primo e il secondo posto ai World’s 50 Best Restaurants Awards che si sono tenuti martedì ad Anversa, in Belgio.

Questa è la quinta volta che il Noma è in cima alla lista dal 2010.

Dall’inizio del menu nel 2002, i ristoranti europei – e talvolta americani – hanno prodotto il miglior ristorante del mondo. Quest’anno mantiene intatta quella striscia.

La classifica annuale, organizzata dalla William Reed Media con sede nel Regno Unito, non è stata pubblicata l’anno scorso a causa della pandemia.

Noma – “Miglior Ristorante” al mondo – di nuovo

Una vista interna del ristorante danese Noma, incoronato miglior ristorante del mondo per la quinta volta negli ultimi 11 anni.

Thibault Safari | AFP | Getty Images

Redzepi produce tre turni all’anno – c’è la stagione dell’oceano, della verdura, della selvaggina e della foresta – e quest’ultima è Il servizio è attualmente offerto per 2.800 DKK ($ 436) a persona. Gli abbinamenti di vini costano $ 280 aggiuntivi e ogni menu include circa 20 portate.

I menu cambiano ogni “stagione” e non si dice che due esperienze gastronomiche siano identiche.

Improvvisamente tutti hanno chiesto: “Cosa sta succedendo in Danimarca?”

Rene Redzepi

Chef e Fondatore, Noma

“Nel 2010, quando ci trovavamo a questo punto e le parole dell’oratore dicevano che Noma era il numero 1, è stato davvero uno shock per il mio sistema – per il sistema di tutti – e sicuramente uno shock per il nostro sistema di prenotazione… Il sito è andato in crash diversi volte”, ha detto ieri Redzepi alla cerimonia di premiazione. Improvvisamente tutti si chiedevano: cosa sta succedendo in Danimarca?

Dopo che gli stessi ristoranti hanno dominato le classifiche per oltre un decennio, le 50 migliori organizzazioni hanno annunciato nel 2019 che i vincitori n. 1 nelle liste degli anni successivi non possono essere votati. Il Noma ha chiuso nel 2016 e ha riaperto in una nuova sede nel 2018, rendendolo nuovamente idoneo a competere.

Rene Redzepi (a sinistra) del Noma riceve le congratulazioni dallo chef Mauro Colagreco (a destra) del ristorante francese Mirazur alla cerimonia di premiazione “World’s 50 Best Restaurants 2021”, ad Anversa, in Belgio, martedì 5 ottobre 2021.

Jonas Rosens | AFP | Getty Images

I precedenti vincitori n. 1 sono chiamati “Il migliore di sempre. Noma si unirà presto a sette ristoranti in quella lista, che include El Bulli in Spagna, The Fat Duck nel Regno Unito e The French Laundry negli Stati Uniti, oltre a “Noma (posizione originale)”, recita il menu.

lista completa

L’elenco completo è:

1 – Noma (Copenaghen, Danimarca)

2 – Geranio (Copenaghen, Danimarca)

3 – Asador Etxebarri (Atxondo, Spagna)

4 – Centrale (Lima, Perù)

5. Divertiti (Barcellona, ​​Spagna)

6 – Franzen (Stoccolma, Svezia)

7 – Maido (Lima, Perù)

8. Odette (Singapore)

9 – Pujol (Messico, Messico)

10 – Il Presidente (Hong Kong, Cina)

11. Den (Tokyo, Giappone)

12 – Sterek (Vienna, Austria)

13 – Don Julio (Buenos Aires, Argentina)

14 – Mogaritz (San Sebastián, Spagna)

15. Lido 84 (Gardone Riviera, Italia)

16 – Elcano (Gitaria, Spagna)

17 – Casa do Porco (San Paolo, Brasile)

18- Piazza Duomo (Alba, Italia)

19 – Narisawa (Tokyo, Giappone)

20- Differenza (Madrid, Spagna)

21 – Franco Stokes (Caporetto, Slovenia)

22- Cosme (New York, USA)

23- Arpeggi (Parigi, Francia)

24 settembre (Parigi, Francia)

25- Coniglio Bianco (Mosca, Russia)

26- Callander (Rubano, Italia)

27 – Quintendill (Messico, Messico)

28. Pino (San Francisco, Stati Uniti)

29 – Reale (Castel di Sangro, Italia)

30- Giardino dei gemelli (Mosca, Russia)

31. Ristorante Tim Rau (Berlino, Germania)

32. The Clove Club (Londra, Regno Unito)

33- Lyle’s (Londra, Regno Unito)

34- Estremità bruciate (Singapore)

35- UV di Paul Burt (Shanghai, Cina)

36 – Hove Van Cleef (Cruichutem, Belgio)

37. Filo singolo (Healdsburg, CA, USA)

38- Burago (Santiago, Cile)

39- Florileg (Tokyo, Giappone)

40- Suhring (Bangkok, Thailandia)

41 – Alino Paris al Padiglione Ledwin (Parigi, Francia)

42 – Belcanto (Lisbona, Portogallo)

43. Atomix (New York, Stati Uniti)

44- Le Bernardin (New York, Stati Uniti)

45- Nobelhart & Schmutzig (Berlino, Germania)

46 – Leone (Bogotà, Colombia)

47- Maimo (Oslo, Norvegia)

48- Atelier Crane (San Francisco, USA)

49 – Azurmendi (Larrabetzu, Spagna)

50- Wolfgat (Patternoster, Sudafrica)

L’Europa ha dominato la lista di quest’anno, con oltre la metà dei ristoranti classificati lì. L’Asia ha preso otto posti, con Odette di Singapore (n. 8) che ha preso la posizione più alta del continente.

L’Odette di Singapore è stato uno dei due ristoranti asiatici votati tra i primi 10 nella lista dei “50 migliori ristoranti del mondo” del 2021.

Nikki Luo | Bloomberg | Bloomberg | Getty Images

Otto ristoranti nordamericani hanno ottenuto il taglio e il ristorante messicano di Pujol è stato nominato “Miglior ristorante del Nord America”. Il Sudamerica occupa sei posti, con due classifiche – Centrale e Maido, entrambe in Perù – nella top ten più prestigiosa.

L’Africa è in cima alla lista, con il sudafricano Wolfgang al 50° posto.

La Spagna ha lasciato i premi con sei ristoranti incisi sul menu, più di qualsiasi altro paese. Più della metà si trova nei Paesi Baschi, una regione autonoma e un popolare centro culinario vicino al confine francese.

Come fare la lista

Ecco come funziona il voto, Secondo 50 Best’s.

Le istituzioni sono selezionate da circa 1.040 addetti ai lavori del settore indicati comeaccademia“Sono food writer, critici, chef e ristoratori provenienti da 26 regioni geografiche di tutto il mondo. Almeno il 25% dei membri dell’Academy in ogni regione cambia ogni anno.

Ogni membro sceglie 10 ristoranti. Non ci sono requisiti prestabiliti e i ristoranti vengono scelti a discrezione dei membri, ha affermato William Drew, direttore dei contenuti di The World’s 50 Best Restaurants.

I lavoratori preparano bevande e piatti al ristorante Disfrutar di Barcellona, ​​classificato n. 5 nella lista 2021 dei “50 migliori ristoranti del mondo”.

Xavi torrent | Getty Images Notizie | Getty Images

“Per una persona, il cibo può essere tutto; per un’altra, la lista dei vini o l’atmosfera possono svolgere un ruolo più importante”, ha detto alla CNBC. “Non ci sono criteri prestabiliti: non pensiamo che ci sia, o non dovrebbe esserci, il tipo di ristorante che appare nella lista dei primi 50”.

I membri dell’Accademia devono votare per almeno quattro ristoranti al di fuori del loro distretto. Per accogliere le opportunità di viaggio e di ristorazione limitate dalla pandemia globale, l’elenco del 2021 consisteva in voti espressi a gennaio 2020, che non sono mai stati pubblicati, nonché in opzioni regionali aggiornate, ha affermato Drew.

Altri premi

Nonostante il nome, il mese scorso le Top 50 organizzazioni hanno pubblicato la loro lista di ristoranti che Classifica da 51 a 100. L’organizzazione ha pubblicato il suo primo elenco ampliato a giugno – della sua lista dei 50 migliori bar asiatici – per identificare gli stabilimenti più meritevoli, ha detto alla CNBC Mark Sansom, editor di contenuti di menu per CNBC.

L’Accademia ha anche annunciato i premi individuali questa settimana.

La chef peruviana Pia Leon è stata premiata come miglior chef del mondo per il suo lavoro al Lima’s Central – numero quattro – e per il suo primo progetto solista, Kjolle’s Nature-inspired Restaurant, sempre a Lima, in Perù.

Il ristorante italiano Lido 84 – che ha debuttato al numero 15 – si è aggiudicato il più alto riconoscimento new entry, che viene assegnato al ristorante primo tra tutti i nuovi arrivati ​​in graduatoria.

Le migliori 50 organizzazioni pubblicano molte delle prime 50 liste per evidenziare l’eccellenza nel settore alimentare, tra cui I migliori bar del mondo e liste regionali come Asia’s 50 Best Restaurants e I 50 migliori ristoranti dell’America Latina.

READ  Dan Martin torna al Giro d'Italia nel 2021 con `` affari in sospeso ''

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x