I continui progressi significano che l’Inghilterra può guardare indietro al 2021 con grande sollievo

L’Inghilterra potrebbe riflettere sui suoi migliori anni calcistici al di fuori del 1966 mentre il 2021 volge al termine.

I Tre Leoni sono arrivati ​​ai rigori solo dal loro secondo trofeo importante, hanno raggiunto il loro ranking mondiale FIFA più alto di sempre ed entrambi hanno segnato più gol e mantenuto più inviolata che mai – e devo ammettere che hanno giocato due partite in più rispetto al loro livello più alto al mondo. .

I vincitori della Coppa del Mondo di Sir Alf Ramsey offrono il punto di confronto sulla maggior parte delle questioni e qui, l’agenzia di stampa PA valuta l’affermazione statistica della squadra di Gareth Southgate come una delle migliori nella storia dell’Inghilterra.

conseguenze

Gareth Southgate aveva molto da festeggiare (Nick Potts/PA)

(cavo PA)

L’Inghilterra ha vinto 15 e pareggiato quattro delle 19 partite quest’anno, anche se il record di “imbattibilità” è stato segnato nel modo più doloroso dalla sconfitta contro l’Italia ai rigori nella finale di Euro 2020.

Ha superato il suo gruppo nelle qualificazioni ai Mondiali con 26 punti e ha raggiunto il picco nella terza classifica mondiale a settembre, un punteggio che avevano precedentemente raggiunto solo ad agosto e settembre 2012.

La loro ascesa al Campionato UEFA, allo stadio di Wembley, è arrivata dopo aver raggiunto le semifinali della Coppa del Mondo nel 2018, aumentando le aspettative per il torneo del prossimo anno in Qatar.

attacchi

Harry Kane ha aumentato il suo punteggio e l’Inghilterra (Nick Potts / PA)

(cavo PA)

La vittoria per 10-0 di novembre a San Marino è stata solo la sesta volta che l’Inghilterra ha segnato una doppia cifra in una partita e la prima dal 1964, e ha portato l’Inghilterra a un record nazionale di 52 gol per l’anno.

Ha realizzato anche tre gol su cinque – ancora contro San Marino, Andorra e Albania – e tre turni, contro l’Ucraina nei quarti di Euro 2020, Ungheria e Andorra nelle qualificazioni ai Mondiali, mentre pareggio 0-0 con la Scozia nel girone europeo . La tappa è stata l’unica volta che l’Inghilterra non è riuscita a segnare tutto l’anno.

Il capitano Harry Kane continua a scalare la classifica marcatori nella storia dell’Inghilterra, con tre gol a novembre contro l’Albania e quattro contro San Marino che lo hanno portato a quota 16 in altrettante partite quest’anno e 48 nella sua carriera internazionale – e ora condivide il terzo posto tutti i tempi con il suo compagno di squadra, il campione del Tottenham Gary Lineker e cinque dei 53 di Wayne Rooney.

  1. Wayne Rooney, 53 gol
  2. Sir Bobby Charlton, 49
  3. Harry Kane, 48
  4. Gary Lineker, 48
  5. Jimmy Greaves, 44
  6. Michael Owen, 40

Ha anche segnato doppia cifra in un anno solare per la seconda volta, il secondo giocatore inglese a farlo dopo Vivienne Woodward nel 1908 e nel 1909, e ha superato il record di gol di Rooney in partite ufficiali con 43.

Raheem Sterling ha contribuito con cinque gol, che ha eguagliato con il difensore Harry Maguire, mentre Bukayo Saka ne ha segnati quattro. In totale sono stati 19 i gol diversi, oltre ai gol speciali del danese Simon Kjaer e del sammarinese Filippo Fabri.

difesa

Jordan Pickford e colleghi hanno prodotto un numero record di reti pulite (John Walton/PA)

(cavo PA)

La squadra di Southgate è stata storicamente impressionante anche dall’altra parte, subendo solo cinque gol in tutto l’anno e un record nazionale di 14 reti inviolate.

La squadra sponsorizzata da Gordon Banks nel 1966 ha tenuto il precedente record di 11 reti inviolate in 17 partite, subendo nove gol lungo il percorso di cui due per la Germania Ovest nella finale della Coppa del Mondo e tre nella vittoria per 4-3 sulla Scozia.

L’alcol di quest’anno ha eguagliato e poi superato il suo segno negli incontri di settembre e ottobre con Andorra prima di aumentare il totale contro Albania e San Marino.

Lo hanno fatto mentre cambiavano i sistemi difensivi e con quattro diversi portieri coinvolti, con la prima scelta Jordan Pickford che contava otto eliminazioni di Johnston tre tra Nick Pope per mantenere i suoi primi due dell’anno e l’ultimo di Aaron Ramsdale.

  1. Inghilterra 5 San Marino 0, Qualificazioni Mondiali, 25 marzo
  2. Albania 0 Inghilterra 2, Qualificazioni Mondiali, 28 marzo
  3. Inghilterra 1 Austria 0, amichevole, 2 giugno
  4. Inghilterra 1 Romania 0, amichevole, 6 giugno
  5. Inghilterra 1 Croazia 0, Euro 2020, 13 giugno
  6. Inghilterra 0 Scozia 0, Euro 2020, 18 giugno
  7. Repubblica Ceca 0 Inghilterra 1, Euro 2020, 22 giugno
  8. Inghilterra 2 Germania 0, Euro 2020, 29 giugno
  9. Ucraina 0 Inghilterra 4, Euro 2020, 3 luglio
  10. Ungheria 0 Inghilterra 4 Qualificazioni Mondiali 2 settembre
  11. Inghilterra 4 Andorra 0, Qualificazioni Mondiali, 5 settembre
  12. Andorra 0 Inghilterra 5, Qualificazioni Mondiali, 9 ottobre
  13. Inghilterra 5 Albania 0, Qualificazioni Mondiali, 12 novembre
  14. San Marino 0 Inghilterra 10, Qualificazioni Mondiali, 15 novembre

La campagna di Euro 2020 ha visto l’Inghilterra vincere il proprio girone, la partita degli ottavi di finale e i quarti di finale senza subire una rete contro il danese Mikel Damsgaard e, soprattutto, la svolta dell’italiano Leonardo Bonucci. I polacchi Jakob Moder e Damien Szymanski, in qualificazioni separate per la Coppa del Mondo, e l’ungherese Roland Saly dal dischetto sono stati gli unici altri marcatori avversari.

Pickford è andato 726 minuti senza un foglio e l’Inghilterra ha mantenuto sette reti inviolate di fila – entrambi record nazionali – davanti al gol di Damsgaard e l’Inghilterra è stata sotto solo due volte in tutto l’anno, contro Danimarca e Ungheria, di 22 minuti.

Giocatori

Ole Watkins, a sinistra, ed Emile Smith Rowe si sono goduti il ​​debutto e il primo gol dell’Inghilterra (Karl Rissen/Nick Potts/PA)

Southgate ha chiamato 38 giocatori quest’anno, con Kane in testa in 16 partite e Sterling 14. Maguire e Saka sono stati gli unici altri giocatori a raggiungere numeri doppi.

Otto giocatori hanno fatto il loro debutto e segnato otto dei loro primi gol in nazionale, con Ole Watkins ed Emile Smith Rowe in entrambe le liste.

Ben Godfrey, Ben White, Johnston, Patrick Bamford, Ramsdale e Conor Gallagher sono stati gli altri nuovi arrivati ​​a segnare i primi gol per James Ward Prowse, Saka e Jordan Henderson nel suo 62° match, Luke Shaw nella finale del Campionato Europeo, Ben Chilwell e Jack Greastro.

READ  Mikel Arteta: L'Arsenal si fida del piano dell'operazione?

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x