I golpisti della Guinea nominano capi dell’esercito e promettono “governo di unità” | Notizie dall’Uganda

I soldati che hanno preso il potere in Guinea nel fine settimana hanno consolidato il loro controllo installando ufficiali dell’esercito nelle prime otto regioni della Guinea e nelle varie regioni amministrative.

I paesi dell’Africa occidentale hanno minacciato sanzioni dopo aver estromesso il presidente Alpha Condé, che stava scontando un terzo mandato dopo che la costituzione è stata modificata per consentirlo, cosa che i suoi avversari hanno affermato essere illegale. Il blocco regionale della Comunità economica degli Stati dell’Africa occidentale (ECOWAS) terrà un vertice straordinario virtuale per discutere della situazione domani, mercoledì.

Il leader del colpo di stato Mamadi Domboya, un ex ufficiale della Legione straniera francese, ha promesso una “nuova era di governo e sviluppo economico”. Ma deve ancora spiegare esattamente cosa ciò comporterà o stabilire un lasso di tempo.

“Il governo da formare sarà un governo di unità nazionale e assicurerà questa transizione politica”, ha scritto martedì su Twitter.

In una dichiarazione rilasciata lunedì sera, i militari hanno invitato il ministero della Giustizia a fare tutto il possibile per rilasciare i “detenuti politici” il prima possibile. Martedì, l’Agence France-Presse ha riferito del rilascio di circa 20 oppositori politici di Condé.

“Corruzione dilagante”

Il malcontento pubblico in Guinea è in fermento da mesi per l’economia stabile colpita dal coronavirus e la leadership di Conde, che è diventato il primo presidente eletto democraticamente nel 2010 ed è stato rieletto nel 2015.

Ma l’anno scorso, Conde ha approvato una nuova costituzione che gli ha permesso di candidarsi per un terzo mandato nell’ottobre 2020.

La mossa ha scatenato manifestazioni di massa in cui sono state uccise dozzine di manifestanti. Conde ha vinto le elezioni di ottobre, ma l’opposizione politica ha sostenuto che le elezioni erano fraudolente.

READ  Biden dice che gli Stati Uniti considerano l'uccisione di massa degli armeni durata un secolo un genocidio

Domboya è apparso in televisione, poche ore dopo aver preso il potere, e ha accusato il governo di “corruzione endemica” e “violazione dei diritti dei cittadini”.

“Non affidiamo più la politica a un uomo, affideremo la politica al popolo”, ha detto Domboya alla televisione pubblica domenica.

Secondo l’analista Paul Meili di Chatham House, ci sono sfide significative davanti al gruppo militare.

“[Doumbouya] Dice chiaramente tutti i diritti relativi alla transizione, a un approccio politico inclusivo, e ricorda alla gente la necessità di riforme e tutti i fallimenti di governance del passato.

“Ma il vero test sarà davvero in due fasi nelle prossime settimane”, ha aggiunto Milley.

“Prima di tutto, nelle sue discussioni interne, deve garantire l’acquiescenza se si desidera un ampio strato di… la classe politica e la società civile in questa trasformazione. E sebbene molte persone esprimano sollievo… non è così silenzioso come iscrivendoti a Tutti i dettagli del nuovo trasloco.

“La prossima fase saranno difficili negoziati con la Comunità economica degli Stati dell’Africa occidentale, il blocco dell’Africa occidentale di cui la Guinea è membro e che ha giustamente una legge costituzionale molto severa che i soldati non possono prendere il potere a lungo termine con la forza”.

Il tenente colonnello Mamady Domboya, comandante delle forze speciali dell’esercito e leader del colpo di stato, saluta la folla mentre arriva al Palazzo del Popolo a Conakry il 6 settembre. [File: AFP]

Il colpo di stato militare di domenica ha suscitato una diffusa condanna diplomatica – anche da parte dell’Unione africana, dell’ECOWAS, dell’Unione europea e degli Stati Uniti – con richieste di rilascio di Condé.

Ma la mossa dell’esercito è stata accolta con acclamazioni in alcune parti di Conakry, con i residenti scesi in strada per applaudire i soldati di passaggio.

Anche Selo Dalin Diallo, il principale leader dell’opposizione del Paese, ha espresso sostegno al nuovo governo militare, sperando che porti a una “democrazia pacifica” nel Paese di 13 milioni di persone.

READ  Il senatore repubblicano dice che avrebbe temuto se i rivoltosi del Campidoglio fossero attivisti del BLM | La violazione del Campidoglio degli Stati Uniti

Lunedì, la coalizione di opposizione ANAD guidata da Diallo ha esortato l’esercito al governo a creare “istituzioni legittime in grado di attuare le riforme” e sostenere lo stato di diritto.

In un rapporto di Conakry, Ahmed Idris di Al Jazeera ha affermato che l’esercito sta cercando di conquistare “i cuori e le menti dei guineani e, dalle indicazioni, le cose sembrano andare per il verso giusto”.

Idris ha aggiunto: “Sembra che la divisione sia diminuita nell’esercito ora, e anche nelle roccaforti dell’opposizione… La gente si sta preparando per i nuovi leader militari”.

I paesi dell’Africa occidentale hanno minacciato sanzioni dopo il rovesciamento del presidente Alpha Condé [File: Benoit Tessier/Reuters]

Nel frattempo, il colpo di stato ha sollevato preoccupazioni sulla fornitura di bauxite, il principale minerale di alluminio, dalla Guinea, il secondo produttore mondiale.

Il contratto di riferimento dell’alluminio sul London Metal Exchange è rimasto vicino al massimo da 10 anni lunedì.

Tuttavia, le miniere non hanno segnalato alcuna interruzione. Il progetto Chalco in alluminio bauxite prodotto dallo stato cinese in Guinea ha affermato che funziona normalmente.

I minatori australiani di oro e bauxite Lindian Resources e Polymetals Resources hanno dichiarato martedì che le loro attività non sono state interessate.

Il Cremlino ha affermato di seguire da vicino la situazione politica e di sperare che gli interessi commerciali russi, che includono tre importanti miniere di bauxite e una raffineria di allumina, non siano interessati.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x