I re del calcio pulito devono conquistare Italia e Austria agli ottavi di finale

LONDRA, Inghilterra (Reuters) – L’Italia è entrata negli ottavi e ha segnato più liberamente rispetto ai precedenti campionati europei, ma è la loro linea di difesa quasi impenetrabile che li rende i favoriti per battere l’Austria nella partita ad eliminazione diretta di sabato e per il torneo.

L’Italia ha vinto le prime due partite 3-0 – non avendo mai segnato tre gol prima nel Campionato Europeo – e poi ha battuto anche il Galles 1-0 nell’ultima partita del girone nonostante abbia fatto riposare i migliori.

Una forte difesa italiana non è una novità.

Le cosiddette retrovie del “catenaccio” degli anni ’60 e ’70 fecero temere alle squadre di club italiane gli avversari e diedero alla nazione una reputazione di difesa. “La partita perfetta finirebbe 0-0”, ha scherzato il giornalista italiano Gianni Brera.

Ora la difesa dell’Italia è ancora una volta una cosa spaventosa.

In tre partite di Euro 2020 gli Azzurri hanno affrontato solo 12 tiri, sia dentro che fuori dalla porta.

Inoltre, l’Italia ha mantenuto la porta inviolata in ognuna delle ultime 11 partite in tutte le competizioni, con 1.055 minuti – 17 ore e 35 minuti – senza gol dal gol di Donny van de Beek con l’Olanda lo scorso ottobre.

I record stanno aspettando

Un altro clean sheet l’avrebbe vista eguagliare il suo record di 12 vittorie consecutive senza un foglio, che è stato stabilito tra il 1972 e il 1974.

Il portiere Gianluigi Donnarumma, che non ha avuto molto da fare in tutti i tornei, potrebbe superare il record di Walter Zenga per la seconda striscia più lunga senza subire gol – 936 minuti – sabato. Il record di Dino Zoff di 1.143 minuti di imbattibilità potrebbe essere a portata di mano.

READ  Nuovo arresto con l'accusa di droga. Spedizioni punitive per chi non ha pagato e consegnato durante il periodo di blocco

Al di là della sua carriera in nazionale, nessun portiere ha mantenuto la porta inviolata dei 14 di Donnarumma in Serie A nella stagione 2020-21.

Questa è la prima apparizione dell’Austria nella fase a eliminazione diretta di un Euro, e la prima in un evento a eliminazione diretta in un torneo importante dai Mondiali del 1954, quando raggiunsero le semifinali. Quindi saranno desiderosi di fare impressione.

Il focoso attaccante Marko Arnautovic è entusiasta di rompere le piume, ma la difesa italiana si godrà la competizione.

Uno dei miei allenatori, Roberto Mancini, è preoccupato per la forma fisica di Giorgio Chiellini. Lui e Leonardo Bonucci di solito fanno coppia al centro della difesa centrale di Mancini, con i suoi compagni che giocano 214 presenze tra loro.

Ma c’è tanta esperienza – elemento chiave della linea di difesa italiana – in riserva. Francesco Acerbi, che ha giocato al fianco di Bonucci mentre Chiellini ha avuto una lunga assenza per infortunio nel 2019-20, è in grado di intervenire senza problemi.

Negli ottavi di finale sono spesso le migliori difese a uscire vittoriose, visti i nervi saldi dell’occasione per un calcio offensivo e fluido.

Protetta magistralmente da Jorginho a centrocampo, e con il sempre affidabile Donnarumma a disposizione, la linea difensiva italiana è preparata per affrontare ogni scontro con gli avversari. L’Austria dovrebbe sperare in una vacanza rara se ha qualche possibilità di creare una sorpresa.

(Segnalazione di Peter Hall; Montaggio di Andrew Cawthorne)

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x