I requisiti di segnalazione di Monkeypox aumentano con l’aumento dei casi nel Regno Unito

(Bloomberg) – Il Regno Unito ha classificato il vaiolo delle scimmie come una malattia segnalabile, che richiede un’ampia segnalazione da parte di medici e laboratori se sospettano o identificano casi.

La mossa accelererà la raccolta e l’analisi dei dati, aiutando i funzionari a rilevare rapidamente potenziali focolai e rintracciare i contatti, con vaccinazioni somministrate quando necessario, secondo Wendi Shepherd, responsabile degli incidenti di vaiolo delle scimmie presso l’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito.

“Una rapida diagnosi e refertazione è la chiave per fermare la trasmissione del virus e contenere qualsiasi ulteriore diffusione del vaiolo delle scimmie”, ha affermato Shepherd in una nota. “Questa nuova legislazione sosterrà noi e i nostri partner sanitari per identificare, curare e controllare rapidamente le malattie”.

Il Regno Unito ha rilevato più di 300 casi di malattia nell’attuale focolaio, sebbene i funzionari sanitari abbiano affermato che il rischio per la popolazione generale è basso.

Secondo le nuove linee guida, i medici in Inghilterra sono tenuti a informare i consigli locali o le squadre di protezione della salute se sospettano un caso. I laboratori devono notificare all’Agenzia per la sicurezza sanitaria se il virus viene identificato in un campione di laboratorio.

Un cugino del virus del vaiolo è stato per lo più confinato nelle aree dell’Africa, ma i casi sono in aumento in Europa e Nord America. L’agente patogeno di solito provoca sintomi simil-influenzali, seguiti da un’eruzione cutanea che spesso inizia sul viso e si diffonde in tutto il corpo. La malattia dura spesso da due settimane a un mese e può essere fatale.

Molti degli attuali casi di vaiolo delle scimmie sono principalmente tra gli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini. La trasmissione del virus richiede solitamente il contatto diretto con fluidi corporei, piaghe infettive o materiale contaminato da grandi goccioline respiratorie.

READ  Potrebbero esserci enormi oceani liquidi su Marte

Fare del vaiolo delle scimmie una malattia da segnalare “suggerisce che il governo vuole concentrare la sorveglianza sull’intera popolazione, non solo sui gruppi ad alto rischio che sono stati identificati finora”, ha affermato David Heyman, professore di epidemiologia delle malattie infettive presso la London School of Hygiene e Medicina Tropicale. Ciò consentirebbe una chiara identificazione di tutti i gruppi a rischio e “aiuterebbe a comprendere meglio l’epidemiologia e l’entità della sua diffusione”, ha affermato.

Avviso di viaggio

Il 20 maggio i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno alzato il suo avviso di viaggio sul vaiolo delle scimmie al livello 2, il che significa che gli americani che visitano i paesi in cui la malattia si sta attualmente diffondendo dovrebbero utilizzare maggiori precauzioni.

Sebbene i rischi per il pubblico siano bassi, le attuali linee guida per i viaggiatori statunitensi raccomandano di evitare il contatto ravvicinato con persone che mostrano sintomi ed evitare il contatto con animali selvatici vivi o morti. L’avvertimento di viaggio più alto, il livello 3, richiederebbe agli americani di evitare viaggi non essenziali.

Il 30 maggio, l’agenzia ha aggiunto una raccomandazione di indossare la maschera per aiutare a proteggere dal vaiolo delle scimmie. Tuttavia, quelle linee guida sono state rimosse dal sito lunedì per chiarire che le maschere dovrebbero essere indossate solo “in situazioni ad alto rischio, inclusi i contatti domestici e gli operatori sanitari, o per altre persone che potrebbero essere state in stretto contatto con qualcuno”. un portavoce dell’agenzia ha detto martedì in una dichiarazione, è stato confermato che ha il vaiolo delle scimmie.

(Corregge la data di avviso del CDC di tre paragrafi dalla fine.)

READ  (Aggiornato) La NASA ritarda la partenza dell'equipaggio di astronauti Axiom dalla stazione spaziale: ecco perché

© Bloomberg LP 2022

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x