― Advertisement ―

spot_img
HomeWorldI resoconti televisivi degli Houthi hanno riferito che attacchi aerei statunitensi e...

I resoconti televisivi degli Houthi hanno riferito che attacchi aerei statunitensi e britannici hanno bombardato lo Yemen, notizia del conflitto israelo-palestinese

La TV Al Masirah ha affermato che gli attacchi hanno preso di mira l'aeroporto di Hodeidah e l'area a nord di Sanaa, mentre gli Houthi continuano i loro attacchi nel Mar Rosso.

Gli Stati Uniti e il Regno Unito hanno effettuato sei attacchi aerei su obiettivi nello Yemen, ha riferito una stazione televisiva affiliata agli Houthi, mentre il gruppo yemenita prende di mira le linee di navigazione nel Mar Rosso.

La televisione Al Masirah ha riferito che quattro attacchi hanno preso di mira l'aeroporto di Hodeidah, la principale città costiera sul Mar Rosso, e il porto di Salif a nord di esso. Secondo i notiziari, due attacchi aerei hanno preso di mira anche la zona di Al-Thawra, a nord della capitale yemenita, Sanaa.

Non ci sono state notizie immediate di vittime e gli eserciti statunitense e britannico non hanno confermato gli attacchi. Gli attacchi di venerdì seguono gli attacchi statunitensi e britannici al Governatorato di Hodeidah, che secondo gli Houthi hanno ucciso 16 persone la scorsa settimana.

Gli Houthi, che controllano Sanaa e si presentano come le forze armate ufficiali yemenite, attaccano da mesi le linee di navigazione nel Mar Rosso e lanciano missili e droni contro obiettivi israeliani in segno di sostegno ai palestinesi di Gaza.

Più tardi venerdì, gli Houthi hanno affermato di aver attaccato due navi dirette in Israele nel Mar Rosso con droni e missili.

Le operazioni del gruppo yemenita hanno fatto arrabbiare gli Stati Uniti e altri paesi occidentali. Gli Stati Uniti e i loro alleati bombardano obiettivi Houthi nello Yemen da gennaio, ma la campagna militare non ha scoraggiato gli attacchi Houthi.

L’esercito americano annuncia regolarmente l’intercettazione degli attacchi Houthi. Giovedì ha affermato di aver distrutto otto droni Houthi lanciati sul Mar Rosso.

Lo stesso giorno, il gruppo yemenita ha annunciato di aver lanciato due operazioni militari congiunte con la Resistenza islamica in Iraq contro navi nel porto israeliano di Haifa in risposta ai “massacri del nemico israeliano a Rafah” nel sud della Striscia di Gaza.

Dal 7 ottobre, più di 36.700 persone sono state uccise nella guerra israeliana a Gaza.

Il leader Houthi Abdul-Malik al-Houthi ha detto che le operazioni del gruppo contro Israele con la Resistenza Islamica in Iraq, un'alleanza di gruppi armati iracheni sostenuti dall'Iran, si intensificheranno.

Gli attacchi degli Houthi, degli Stati Uniti e del Regno Unito hanno sollevato timori di un’espansione del conflitto a Gaza, nonché preoccupazioni sugli sforzi per porre fine alla guerra civile nello Yemen. Dal 2014, gli Houthi combattono le forze fedeli al governo riconosciuto a livello internazionale, sostenuto dall’Arabia Saudita.

Dal 2022 è in vigore una fragile tregua.

Secondo un rapporto di Bloomberg News pubblicato giovedì, Washington sta cercando di far deragliare parti chiave del piano di pace delle Nazioni Unite adottato dalle parti in guerra nello Yemen a dicembre, a meno che gli Houthi non interrompano i loro attacchi alle spedizioni internazionali.