I socialdemocratici tedeschi, il Partito dell’Unione Democratica Cristiana rivendicano Angela Merkel dopo elezioni ravvicinate

La gente cammina e guida davanti ai manifesti elettorali per i tre candidati alla cancelliera tedesca a Gelsenkirchen, a destra, Armin Laschet, Annalina Birbock del Partito dei Verdi tedesco e Olaf Schulz, il 23 settembre.

Martin Meissner/The Associated Press

I socialdemocratici tedeschi di centro-sinistra e i conservatori al governo hanno raggiunto un vicolo cieco nelle elezioni nazionali di domenica, con candidati rivali di entrambi i partiti che hanno dichiarato che avrebbero cercato di formare un governo nonostante i risultati preliminari ristretti.

Ore dopo la chiusura delle urne, i socialdemocratici di Olaf Scholz, l’Unione cristiano-democratica del cancelliere uscente Angela Merkel, insieme al partito Christian Social Union (CSU) di sua sorella, lo erano. Armin Laschet è il candidato alla carica di Cancelliere dell’Unione Democratica Cristiana.

Il Partito socialdemocratico (SPD) ha vinto più del 25% dei voti, secondo una previsione dell’emittente ARD, con CDU/CSU che dovrebbe ottenere circa uno o due punti percentuali in meno. Il partito di Merkel si stava dirigendo verso il suo peggior risultato alle elezioni nazionali.

La storia continua sotto l’annuncio

Le elezioni lasciano in aria il futuro governo tedesco

È un mondo Merkel – e dopo l’elezione della Germania, deve viverci un nuovo cancelliere

Il signor Schulze ha detto a una stanza piena di ardenti sostenitori che il suo partito era stato migliore di quanto non fosse stato da molto tempo. L’SPD non ha guidato un governo in sedici anni, e invece ha svolto il ruolo di partner minore del partito della signora Merkel per gran parte di quel tempo.

“Sarà una lunga notte elettorale”, ha detto Schulz. “Ma l’altra cosa certa è che molti cittadini hanno votato per i socialdemocratici perché vogliono un cambio di governo e vogliono che il cancelliere sia Olaf Schultz”.

READ  L'UE avverte i talebani di non aver riconosciuto il loro regime

Ha detto che i sondaggi di opinione hanno mostrato che il suo partito stava guadagnando sostegno e che “questo è un mandato che ci è stato dato per garantire che tutto ciò che abbiamo detto durante la campagna elettorale, tutte le nostre proposte e che stiamo spingendo per questo politicamente siano attuate”.

Nel frattempo, il signor Laschet ha ringraziato la signora Merkel per il suo lavoro. Tuttavia, ha ammesso cosa significasse per la loro festa senza di lei sul biglietto.

“Era chiaro che senza di lei in carica, sarebbe stata una campagna elettorale serrata. Sarebbe stato testa a testa, ed è esattamente quello che è successo”, ha detto. Ma ha aggiunto: “Noi, come CDU, abbiamo ricevuto un mandato chiaro dai nostri elettori. Il voto espresso per l’Unione è un voto contro un governo di sinistra”. Il signor Laschet ha detto che il suo partito farà tutto ciò che è in suo potere per formare un governo guidato dal suo partito.

Sudha David Welp, senior fellow e vicedirettore del German Marshall Fund per l’ufficio statunitense di Berlino, ha affermato che i risultati ravvicinati significano che “questo momento è davvero un’opportunità per i piccoli partiti di vedere con chi vogliono andare”.

A questo punto, ha detto, entrambi i candidati alla cancelliera hanno il diritto di dire di voler avviare i colloqui di coalizione. Tuttavia, il partito di Mr. Schulz ha fornito una solida performance, mentre CDU/CSU ha perso alcuni punti.

La storia continua sotto l’annuncio

“Penso che tu abbia un Olaf Schultz forte in arrivo, o sono pompati, o un Armin Laschet contuso, che potrebbe diventare un consigliere, ma viene da una posizione più debole.”

READ  La PGA statunitense afferma che il campionato PGA 2022 non si giocherà nel torneo Trump

Domenica sera nessuna coalizione di soli due partiti sembrava possibile, a parte quella che poteva essere formata da CDU/CSU e SPD insieme. Tuttavia, né il sig. Schulze né il sig. Laschet hanno espresso interesse per tale alleanza.

L’attenzione successiva è sul Partito dei Verdi e sul Partito Democratico Libero (FDP), favorevole alle imprese, che avrebbero dovuto prendere rispettivamente il terzo e il quarto posto alle elezioni. Entrambi i partiti hanno guadagnato forza dalle ultime elezioni. Tra gli elettori di età inferiore ai 30 anni, i Verdi e il Partito Liberale Democratico sono stati i due partiti più forti, anche se i Verdi hanno deluso le aspettative. Uno dei vice leader dell’FDP, Johannes Vogel, ha affermato che le elezioni hanno visto l’emergere di un “nuovo sistema partitico” con quattro partiti ora significativi.

Si prevede che il sig. Laschet e il sig. Schulz avviino rapidamente i colloqui con le parti per convincerle a formare un nuovo governo. Schulz mira a costruire quella che è conosciuta come la “Coalizione del semaforo” – un’alleanza composta dal Partito socialdemocratico, dal Partito dei Verdi e dal Partito democratico libero. Mr. Lachet cerca di creare una coalizione “Giamaica”, che sarà formata dai Conservatori, dai Verdi e dal Partito Liberale Democratico.

La Traffic Lights Alliance probabilmente porrà un’attenzione maggiore sulle questioni socialmente progressiste. Ad esempio, i tre partiti hanno fatto una campagna per legalizzare la cannabis e abbassare l’età di voto da 18 a 16 anni.

Tuttavia, il leader dell’FDP Christian Lindner ha affermato che preferirebbe lavorare con la Democrazia Cristiana rispetto all’SPD. Molti elettori del FDP temono che un governo di sinistra tasserà i ricchi, ha suggerito Schulz.

I Verdi non hanno fatto un annuncio chiaro su quale cancelliere sosterranno. La leader del partito, Annalina Barbock, ha affermato che il prossimo governo deve essere un “governo per il clima”. Domenica, i Verdi hanno dato l’impressione di poter lavorare con il signor Schulze o il signor Laschet, purché attuassero le loro politiche principali.

Rispetto alla situazione di due mesi fa, il risultato convergente delle elezioni è stato una sorpresa. All’inizio di agosto, l’SPD era solo terzo nei sondaggi d’opinione dopo il Partito dei Verdi e la CDU/CSU. Il partito è diventato quasi irrilevante dopo anni di disaccordi interni sui suoi leader e sulla direzione strategica. Anche i principali socialdemocratici temevano che il loro partito non avrebbe giocato un ruolo del tutto centrale nella campagna elettorale.

Ma con entrambi il signor Lachette e la signora Barbock vacillanti durante la campagna elettorale, l’SPD ha guadagnato forza. Secondo i sondaggi, ciò può essere attribuito principalmente a Schulz, l’attuale ministro delle finanze e vicecancelliere della Merkel. Secondo un recente Deutschland Trend, uno dei principali sondaggi di opinione in Germania, Schulz era considerato il candidato più apprezzato e credibile. Le persone credono anche che abbia le migliori qualità di leadership.

Ci si aspettava che il signor Laschet succedesse alla signora Merkel. Forse non per la sua popolarità, ma perché rappresenta il partito che è al potere da 16 anni.

Le nostre newsletter sugli aggiornamenti mattutini e serali sono state scritte dagli editori di Globe, fornendo un riassunto conciso dei principali titoli della giornata. Registrati oggi.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x