― Advertisement ―

spot_img

L'ultimo accessorio dell'estate? I cuscinetti auricolari ispirati a Trump invadono la Convention Nazionale Repubblicana – Nazionale

Sembra che Donald Trump possa ora aggiungere il titolo di "fashion influencer" al suo curriculum.L'ex presidente, anche se non particolarmente conosciuto come un fan...
HomeWorldI sondaggi d’opinione mostrano l’estrema destra in testa al primo turno delle...

I sondaggi d’opinione mostrano l’estrema destra in testa al primo turno delle elezioni in Francia Notizie sulle elezioni

Secondo i sondaggi d'opinione, il partito francese di estrema destra Raggruppamento Nazionale è in netto vantaggio al primo turno delle elezioni parlamentari anticipate del paese.

I sondaggisti IFOP, Ipsos, OpinionWay ed Elabe si aspettavano che il partito Fronte Nazionale di Marine Le Pen vincesse circa il 34% dei voti, mentre la coalizione di sinistra Nuovo Fronte Popolare sarebbe arrivata al secondo posto con circa il 29%, davanti alla coalizione centrista guidata da Il presidente Emmanuel Macron. Al terzo posto con circa il 20,3%.

Secondo una stima condotta dal canale televisivo BFM, il sondaggista Elap Institute prevede che il National Rally Party e i suoi alleati potrebbero ottenere tra 260 e 310 seggi in Parlamento nel secondo turno di votazioni del 7 luglio, mentre l'Ipsos Institute prevede che il Rally Party in un sondaggio condotto per France TV.

Per ottenere la maggioranza assoluta nell'Assemblea nazionale, la camera bassa del parlamento francese, servono 289 seggi.

Le Pen e Bardella accolgono con favore il risultato

Le Pen ha accolto con favore i risultati e ha detto alla folla festante che i francesi hanno messo al primo posto il Rassemblement National e che hanno praticamente eliminato il campo di Macron.

Il capo del Partito nazionale francese, Giordano Bardella, ha precisato che il ballottaggio, che si svolgerà domenica prossima, sarà “il più importante nella storia della Quinta Repubblica francese”.

Ha inoltre ribadito che il partito di Macron è stato eliminato e ha accusato l'estrema sinistra di creare una “crisi esistenziale” che rappresenta un “pericolo reale per la Francia e per tutto il popolo francese”.

In un rapporto dal quartier generale della campagna di Bardella in Francia, Bernard Smith di Al Jazeera ha affermato che i risultati sono stati importanti per il partito di estrema destra Rassemblement National, ma non hanno dato loro la maggioranza assoluta che avevano sperato.

READ  Perdite di acqua non trattata nella centrale nucleare di Fukushima Daiichi

“C’è ancora molta strada da fare fino ad allora”, ha detto Smith. “Ci saranno molte manovre politiche per ottenere posizioni, con altri partiti che cercheranno di rimuovere candidati da alcune circoscrizioni elettorali per impedire al Rally Nazionale di raggiungere le elezioni”.

Macron chiede una “ampia coalizione democratica”

Il presidente Macron ha chiesto la formazione di una coalizione democratica “ampia” contro l’estrema destra, dopo che i sondaggi d’opinione prevedevano l’uscita dal secondo turno.

In un comunicato ha dichiarato: “Di fronte all'Assemblea nazionale è giunto il momento per una coalizione repubblicana ampia, democratica e chiara per il secondo turno”.

Egli ha aggiunto che l'elevata affluenza alle urne al primo turno indica “l'importanza di questo voto per tutti i nostri cittadini e il desiderio di chiarire la situazione politica”.

L'attuale primo ministro francese Gabriel Attal ha affermato che la lezione appresa dai risultati della serata è che l'estrema destra è alle “porte del potere” e ha aggiunto che “nessun voto dovrebbe andare al Raggruppamento Nazionale”.

Dopo la pubblicazione dei risultati, Jean-Luc Mélenchon, leader del Nuovo Fronte Popolare di sinistra, ha dichiarato che ritirerà i candidati arrivati ​​terzi al primo turno delle elezioni parlamentari, per sconfiggere il maggior numero di candidati provenienti da lontano. -il partito di destra Nuovo Fronte Popolare al secondo turno.

Mélenchon ha dichiarato: “In linea con i nostri principi e le nostre posizioni in tutte le elezioni precedenti, non permetteremo mai al Raggruppamento Nazionale di ottenere la vittoria”.

Laurent Berger, ex segretario generale della Federazione francese di azione democratica e attuale presidente della Confederazione europea dei sindacati, ha sollecitato un “assedio” in un post su X.

READ  Alex Jones ha ordinato la vendita di beni per saldare i debiti di Sandy Hook

“Questa sera, la nostra democrazia e i nostri valori repubblicani sono in gioco mentre affrontiamo l'Assemblea nazionale alla soglia del potere”, ha detto Berger.

“Di fronte al pericolo… l’estrema destra deve essere respinta.”

Tasso di affluenza elevato

Domenica Ipsos stimato Il tasso di partecipazione alle 20:00 (18:00 GMT), quando si sono chiuse le urne, ha raggiunto il 65,5%, il tasso più alto dal 1997.

Ma i risultati attesi, in linea con i sondaggi pre-elettorali, forniscono poca chiarezza sulla possibilità che il partito euroscettico e anti-immigrazione del Fronte Nazionale sarà in grado di formare un governo accanto a Macron, pro-UE.

Una manifestazione spontanea di giovani di sinistra si è riunita in Place de la République a Parigi, cantando “Tutti odiano Bardella” e altri cori antifascisti dopo i risultati elettorali.

“Lo fanno ai piedi della statua di Marianne, che simboleggia gli ideali e i valori della Repubblica francese, che molti qui sentono minacciati”, ha detto il corrispondente di Al Jazeera Jonah Hall in un rapporto dal luogo della manifestazione. .

Secondo Reem Sarah Alwan, accademica dell'Università di Tolosa-Capitol, “È… [Le Pen] “Ha fatto un intervento di chirurgia plastica per la sua festa.”

“Ma è sempre lo stesso partito corrotto, anti-stranieri, antisemita, anti-musulmano e anti-minoranze… Sappiamo cosa rappresenta l’estrema destra”, ha detto Alwan ad Al Jazeera.

Ha detto che i risultati di questo voto sono stati anche un rifiuto delle politiche di Macron.

Alwan ha detto: “Conosco personalmente casi di persone che hanno votato per l'estrema destra a causa delle politiche adottate da Macron, soprattutto a livello economico”.

Resta ora una settimana di trattative politiche prima del ballottaggio del 7 luglio.

READ  Thunberg si unisce alla marcia per il clima a Berlino in vista delle elezioni tedesche | Notizie sul clima

Il risultato finale dipenderà da come i partiti decideranno di unire le loro forze in ciascuna delle 577 circoscrizioni elettorali francesi al secondo turno.

In passato, i partiti di centrodestra e di centrosinistra in Francia hanno collaborato per impedire al Raggruppamento Nazionale di prendere il potere, ma questa dinamica, chiamata in Francia “Fronte Repubblicano”, è ora meno certa che mai.