I sostenitori della Palestina denunciano la cancellazione da parte della MSNBC del notiziario di Mahdi Hassan Notizie dai media

I sostenitori della Palestina denunciano la cancellazione da parte della MSNBC del notiziario di Mahdi Hassan  Notizie dai media

Il presidente del canale afferma che il cambiamento mira a mettere la rete in una “posizione migliore” per le elezioni americane del 2024, riferisce The Hill.

Washington DC – La MSNBC ha cancellato il suo programma televisivo del fine settimana condotto da Mehdi Hassan, facendo arrabbiare molti difensori dei diritti dei palestinesi che vedono l’emittente progressista come una rara critica delle politiche israeliane sui canali di notizie americani.

La decisione è stata riportata per la prima volta dal sito di notizie Semaforo Ciò è avvenuto giovedì nel contesto di quella che i sostenitori hanno descritto come una repressione delle critiche mosse a Israele nei media, nelle università e nelle arti. Il paese sta attualmente lanciando un attacco militare su Gaza che ha ucciso più di 15.000 palestinesi, sollevando preoccupazioni sui diritti umani.

Il membro del Congresso di sinistra Ro Khanna ha detto che cancellare lo spettacolo durante il conflitto è stata una “cattiva immagine” per la rete.

“In quanto forte sostenitore della libertà di parola, MSNBC deve al pubblico una spiegazione per questa decisione”, ha scritto Khanna in un post sui social media. “Perché hanno scelto di farlo adesso?”

Semafor ha riferito che il programma di Hassan sarà sostituito dal programma omonimo del conduttore televisivo Ayman Mohieldin per due ore. Anche Mohieldin, un arabo-americano, è un critico del governo israeliano.

I media americani hanno riferito che Hassan sarebbe stato assunto dalla rete come analista sullo schermo.

In una nota allo staff riportata da The Hill, il presidente di MSNBC Rashida Jones ha affermato che il rimpasto mira a “posizionare meglio” la rete in vista delle elezioni americane del 2024. MSNBC non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento di Al Jazeera.

READ  I talebani hanno spesso chiuso l'aeroporto di Kabul mentre i ponti aerei stranieri diminuivano

L’avvocato palestinese-americana per i diritti umani Noura Erekat ha descritto il programma come “necessario più che mai”.

“Dovrebbe essere amplificato, non spento”, ha scritto Erekat in un post su X, precedentemente Twitter.

Hassan era un tenace intervistatore noto per il suo confronto con gli ospiti su false affermazioni e dichiarazioni passate, e in precedenza aveva lavorato come conduttore su Al Jazeera. È stato anche editorialista senior per il sito di notizie The Intercept.

Nel suo programma di questo mese, ha usato il suo tipico stile di intervista per interrogare il consigliere del governo israeliano Mark Regev sulle false affermazioni promosse dai funzionari israeliani. In un esempio, Hassan ha citato il caso in cui in un ospedale di Gaza è stato presentato un calendario contenente un elenco dei nomi degli attivisti di Hamas.

“Non dovremmo credere ciecamente a ciò che dice Hamas. Ma perché dovremmo credere a ciò che dice anche il vostro governo? – ha chiesto Hassan.

Dopo molte esitazioni, Regev ha ammesso che Israele potrebbe aver commesso degli “errori” nel pubblicare tali informazioni.

La scrittrice Sarah Kendzior ha fatto riferimento a questa clip quando ha messo in dubbio la decisione della MSNBC di cancellare lo spettacolo di Hassan.

READ  Vancouver, BC Strata è stato condannato a pagare Malik per danni causati dall'acqua

“Hanno licenziato Mehdi Hassan per aver rilasciato interviste come questa – basate sull’evidenza e disposte a sfidare l’autorità – ed è dubbio che fosse l’unico giornalista licenziato per aver osato fare giornalismo”, ha scritto in un post sui social media.

Il giornalista americano David Sirota ha notato giovedì che Hassan ha fornito rapporti critici sia sui repubblicani che sui democratici.

“Annullarlo è un altro passo nella deliberata omogeneizzazione del contenuto delle notizie e trasformarlo in un puro sistema di infotainment rosso contro blu”, ha scritto Sirota su X.

C’è una storia di giornalisti americani puniti per aver criticato Israele. Nel 2018, la CNN ha licenziato Marc Lamont Hill come collaboratore per un discorso tenuto a una riunione delle Nazioni Unite a sostegno dei diritti dei palestinesi. Hill ora ospita il programma UpFront su Al Jazeera.

Nel 2021, l’Associated Press ha anche licenziato un giovane reporter per i suoi post sui social media a sostegno dei diritti dei palestinesi.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x