Identificata la terza vittima in Canada nel crollo dell’appartamento in Florida

I resti di una terza vittima sono stati identificati in Canada per un fatale crollo condominiale a Surfside, in Florida, hanno confermato fonti a CBC News.

Le fonti hanno identificato la vittima come la 23enne Michelle Anna Bazos. stava visitando Suo padre, Miguel Pazos, a Surfside. Le fonti, che hanno parlato a condizione di anonimato perché non autorizzate a parlare pubblicamente della situazione, affermano che i resti del padre e della figlia sono stati recuperati la scorsa settimana.

Venerdì il Canada non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Nel frattempo, gli sforzi per recuperare i resti dal relitto del sito di Surfside stanno volgendo al termine.

Il processo di identificazione è diventato più difficile

Giovedì la polizia di Miami-Dade ha identificato altre sei vittime del crollo del mese scorso, il che significa che sono stati identificati 92 dei 97 morti accertati.

I funzionari della contea hanno stimato che almeno 240 persone collegate all’edificio, alcune delle quali sono ancora classificate come disperse o “potenzialmente disperse”.

Una dichiarazione provinciale giovedì scorso ha affermato che il compito di identificare le vittime è diventato sempre più impegnativo, facendo affidamento sull’ufficio del medico legale e sul lavoro tecnico e scientifico di esperti.

Oltre 12 milioni di chilogrammi di detriti e cemento sono stati rimossi mentre continuano i lavori di recupero.

Focus sui vecchi edifici

Il crollo ha suscitato l’allarme e ha concentrato l’indagine su altri vecchi condomini.

Due grattacieli nella contea di Miami-Dade sono stati evacuati a causa di problemi strutturali. Giovedì, un altro condominio di tre piani è stato evacuato nel nord-ovest di Miami-Dade, dopo un crollo parziale del tetto.

READ  Il capo della magistratura della linea dura Ebrahim Raisi vince la presidenza iraniana dopo la bassa affluenza alle urne

“Tutti i residenti sono stati evacuati e @RedCross sta aiutando le famiglie”, Miami-Dade Mayor Daniela Levine Cava ha twittato.

I sostenitori e le persone in lutto si riuniscono giovedì in un memoriale temporaneo per le vittime del crollo del condominio di South Champlain Towers, per una veglia multireligiosa vicino al luogo in cui un tempo sorgeva l’edificio a Surfside, in Florida. (Rebecca Blackwell/The Associated Press)

Le riprese dell’elicottero del WSVN hanno mostrato che una lunga sezione del tetto sporgente era caduta da un lato del complesso al terreno sottostante. Il tetto non sembra essere crollato ad alcuna unità. La portavoce dei soccorsi Erica Benitez ha confermato che il danno è stato limitato all’esterno dell’edificio.

La causa del crollo di Surfside deve ancora essere determinata, sebbene ci siano stati diversi precedenti avvisi di danni strutturali significativi all’edificio di 40 anni.

Un giudice ha approvato mercoledì la vendita della proprietà sull’oceano, con i proventi destinati alle vittime del disastro mortale.

In un’udienza, il giudice del circuito di Miami-Dade Michael Hansman ha ordinato l’inizio della vendita della sede di Champlain Towers South. La vendita potrebbe raggiungere tra $ 100 milioni e $ 110 milioni, secondo i registri del tribunale.

Il giudice ha anche accettato di restituire $ 2,4 milioni in depositi effettuati da alcuni proprietari di appartamenti Champlain verso una stima di $ 15 milioni in importanti riparazioni pianificate.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x