Il boss dell’Arsenal Arteta vuole di più da Aubameyang

Pierre-Emerick Aubameyang, attaccante dell’Arsenal

Allenatore dell’Arsenal Mikel Arteta Pierre-Emerick Aubameyang ha avvertito di non riposare sugli allori e l’attaccante del Gabon ha chiesto più gol.

La squadra di Arteta resta imbattuta da otto partite in Premier League mentre si prepara per il test positivo della rinascita a Liverpool sabato.

Il capitano dell’Arsenal Aubameyang ha giocato un ruolo chiave nell’ascesa dell’Arsenal al quinto posto, con tre gol nelle ultime sei partite.

Ma il 32enne, che ha segnato sette gol in tutte le competizioni in questa stagione, in passato è stato abituato alla deriva nelle partite, con scarsi risultati.

Arteta sa quanto sia importante la sua stella per le speranze dell’Arsenal di lottare per un posto in Champions League.

“È in un’ottima posizione, ha possibilità e le cose accadranno lì”, ha detto ai giornalisti Arteta, che è determinato a non lasciare che Aubameyang perda la concentrazione.

“Ancora una volta ha già segnato tanti gol, ma noi vogliamo sempre di più e pretendiamo di più.

“Ma ha bisogno di mantenere il suo livello e l’atteggiamento che mostra, non solo intorno alla squadra ma anche in tutto il club”.

Anche Emile Smith Rowe è stato una figura influente nell’ascesa dell’Arsenal, con il giovane centrocampista che ha fatto il suo debutto in Inghilterra durante la recente sosta per le nazionali.

Smith Roe ha segnato il suo primo gol in Inghilterra contro San Marino, mentre anche il suo compagno di squadra dell’Arsenal Bukayo Saka ha segnato.

Il portiere dell’Arsenal Aaron Ramsdale ha fatto il suo debutto in Inghilterra nella partita che si è conclusa con la vittoria di San Marino 10-0, e Arteta ha salutato le sue tre stelle nascenti.

READ  I giganti ungheresi Ferencváros aspettano se Linfield avanza

“Prima di tutto, sono rimasto sorpreso (della convocazione di Smith) perché è successo subito dopo la partita, ma ero molto felice per lui”, ha detto Arteta.

Gli è piaciuto molto, l’ho visto ieri ed era felice di segnare.

“L’obiettivo nazionale è sempre qualcosa di speciale e ci ha reso orgogliosi, non solo per lui ma anche per Bukayo e Aaron che hanno iniziato la nazionale.

“Penso che sia davvero emozionante per il club”.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x