Il campione ucraino di kickboxing che combatteva con il reggimento Azov è stato ucciso a Mariupol

Un campione ucraino di kickboxing è stato ucciso mentre combatteva le forze russe a Mariupol.

Maxim Kajal, 30, Ha detto È morto mentre difendeva la città assediata nell’Ucraina meridionale, che è stata costantemente bombardata dall’inizio dell’invasione russa il mese scorso. Il suo allenatore Oleg Gerta ha successivamente confermato la sua morte.

“Purtroppo, la guerra prende il meglio. Il 25 marzo, mentre difendeva la città di Mariupol come parte di un’unità separata delle forze speciali ad Azov, Maxim ‘Peston’ Kajal è morto”, ha detto Tanura in una dichiarazione su Facebook. “Kajal è stato il primo campione del mondo di kickboxing dalla gloriosa città di Kremenchug, il primo campione del mondo adulto della squadra ucraina, ed era solo una persona onesta e rispettosa”.

Il reggimento Azov è un ex gruppo paramilitare di estrema destra che è stato promosso a unità della Guardia nazionale ucraina all’inizio dell’invasione russa a febbraio. Il gruppo era inizialmente una milizia volontaria formata nel maggio 2014 per combattere le forze separatiste russe che avevano catturato parti della regione del Donbass nell’Ucraina orientale. era il gruppo Criticare allevare Neo-nazismo e ideologie suprematiste biancheFu anche accusato di reati Violazione del diritto internazionale umanitario dalle Nazioni Unite.

Mentre il reggimento Azov mantiene i suoi legami con i neonazisti, il gruppo è al centro della propaganda del Cremlino in tempo di guerra. I media statali russi hanno notevolmente esagerato il loro ruolo in Ucraina a sostegno della guerra in corso, nonché a sostegno dell’obiettivo di “de-nazificazione” del presidente russo Vladimir Putin in Ucraina.

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha sfruttato la presenza della famiglia Azov per giustificare l’attentato al reparto maternità di Mariupol, sostenendo che il reggimento si nascondeva nell’edificio. Da allora la Russia ha continuato il suo attacco a Mariupol, dove Finora sono state uccise più di 5.000 persone, tra cui quasi 210 bambini. Anche le infrastrutture della città sono state distrutte, con oltre il 90% degli edifici danneggiati o distrutti.

READ  Che cos'è un trattino dell'Alabama? Le sorelle hanno acquisito TikTok (e non possiamo distogliere lo sguardo)

Tra i morti c’era Kajal, residente a Kremenchug che ha vinto il campionato mondiale di kickboxing ISKA nel 2014. Una delle poche foto disponibili del combattente lo mostra con in mano una bandiera ucraina con lo stemma e il segno Azov. sole nero. Il simbolo, noto anche come Sonrad, è sinonimo di gruppi di estrema destra che commerciano ideologie neonaziste. Il simbolo si basa sui manufatti dell’antica ruota solare che erano usati dalle tribù norrene e germaniche come simboli di credenze pagane. Quegli antichi simboli sono simili all’intricato simbolo del sole nero contemporaneo, che era così Scelto da Heinrich Himmleril principale artefice dell’Olocausto.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x