Il CEO di Wimbledon 2022 si stabilisce a Novak Djokovic dopo che il serbo ha presentato lamentele | tennis | gli sport

Novak Djokovic è stata l’ultima stella del tennis a lamentarsi del fatto che Wimbledon fosse in ritardo al centro del campo a causa della scarsa illuminazione. Tuttavia, Sally Bolton, l’amministratore delegato del torneo, ha respinto le affermazioni secondo cui le modifiche agli orari di inizio al Central Court e al Court 1 aumenteranno gli ascolti TV in mezzo all’accordo da 60 milioni di sterline all’anno del torneo con la BBC.

Domenica, Djokovic si è qualificato per i quarti di finale di Wimbledon vincendo 6-2, 4-6, 6-1, 6-2 sul jolly Tim van Reethoven al Centre Court. Ma a causa della sua apparizione nell’ultimo spettacolo, la testa di serie ha concluso la sua vittoria solo 21 minuti prima del coprifuoco delle 23:00 all’All England Lawn Tennis Club.

In seguito, Djokovic si è lamentato del fatto che stava giocando un “torneo indoor” quando avrebbe dovuto fare la sua ultima apparizione al Center Court, in particolare lamentando l’inizio del gioco alle 13:30 e la pausa di 20 minuti tra le partite. Ha detto: “Non vedo alcun motivo per non iniziare presto, a dire il vero, soprattutto ora che ci sono interviste in tribunale che non abbiamo avuto alcuni anni fa.

“Inoltre, il tempo tra le partite, è quasi certo – se tu fossi l’ultimo al centro – ti ritroverai con una partita sotto il tetto, che cambia le condizioni, lo stile di gioco e il modo di muoverti in giro per il campo. È più scivoloso. È un riflettore. La maggior parte dei casi si verifica quando il tuo appuntamento è al centro o al campo 1 l’ultima volta. “

READ  Rio Ferdinand ha nominato i due giocatori dell'Arsenal da tenere d'occhio nel 2022 mentre fa previsioni audaci

JUST IN: A che ora suona Cameron Norrie oggi?

Ma Bolton ha risposto a Djokovic, sottolineando che Wimbledon non può controllare per quanto tempo le partite vengono giocate al Center Court e che i giocatori in seguito giocheranno in altri tornei del Grande Slam. “La realtà della gestione di un evento di tennis è che una volta che inizi la giornata, non hai idea di quando finirà la giornata”, ha spiegato Bolton.

“Quindi le partite sono lunghe e brevi, quindi è piuttosto imprevedibile, e quando guardiamo il programma pensiamo il più possibile a come sarà oggi, ma alla fine una volta che i giocatori sono in campo non lo facciamo devono avere qualsiasi controllo per quanto tempo durano le partite.

“Quindi, sì, abbiamo visto alcune partite ritardare quest’anno, e ci stiamo pensando durante il processo di programmazione, ma di certo non ci spostiamo alle sessioni notturne e non cerchiamo giocatori per giocare più tardi Ma ovviamente, altri Grandi Slam, giocano più tardi di Evening – Non è un evento particolarmente insolito per i giocatori di un Grande Slam”.

LEGGI DI PIÙ: Emma Radocano “It’s a Joke” Karen Brady ha sostenuto la nota di Wimbledon

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x