Il cioccolato svizzero è stato inviato in Irlanda del Nord dopo che i Campionati d’Italia sono stati donati a Children’s Cancer Charity

Un regalo di cioccolato inviato all’Irlanda del Nord dopo il suo memorabile sorteggio con l’Italia e aver aiutato la Svizzera a qualificarsi per la Coppa del Mondo è stato donato a un’organizzazione benefica contro il cancro.

9,3 kg di cioccolato sono stati inviati all’Irlanda del Nord dopo aver impedito eroicamente all’Italia di segnare durante i 93 minuti della partita al Windsor Park il mese scorso.

In effetti, il presidente della Svizzera Murat Yakin si è rivolto ai social media per confezionare e pubblicare cioccolatini lui stesso, mentre cantava una breve canzone sull’inno non ufficiale dell’Irlanda del Nord Sweet Caroline.

La vittoria della Svizzera sulla Bulgaria, combinata con la mancata vittoria degli italiani a Belfast, è stata sufficiente per mandare la Svizzera alle finali della Coppa del Mondo.

Anche i giocatori della nazionale svizzera hanno cantato “Sweet Caroline” per ringraziare l’Irlanda del Nord durante il banchetto post-partita.

Ora l’Irish Football Association ha detto che la scatola contenente decine di barrette di cioccolato sarà inviata al Children’s Cancer Trust in modo che i bambini aiutati dall’ente di beneficenza con sede nell’Irlanda del Nord possano godersele a Natale.

Phil Alexander, CEO del Children’s Cancer Fund, ha aggiunto: “Siamo molto grati alla Swiss Football Association e alla Irish Football Association per questa generosa donazione che sarà così popolare tra i bambini e i giovani che supportiamo questo Natale.

“La squadra dell’Irlanda del Nord è stata una fantastica sostenitrice dell’organizzazione benefica e non vediamo l’ora di lavorare di nuovo con loro nel 2022”.

Stefan Baumgartner della Confederazione Svizzera ha dichiarato: “Ho letteralmente detto a tutti coloro che pensano che l’Italia otterrà una vittoria facile a Belfast di non sottovalutare la squadra di casa.

READ  Annunciati a San Marino i primi 66 artisti di Una Voce

“Stavamo soffrendo come un inferno e la mia aspettativa era un pareggio e una vittoria per 4-0 della Svizzera sulla Bulgaria (due di Javranovic e due di Shaqiri). I marcatori hanno sbagliato, ma chi se ne frega. Che sforzo della tua squadra, che sforzo anche dalla Svizzera”.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x