Il controverso sito web sul consumo sicuro di Bari fa un ulteriore passo avanti

Barry, ONT. Nei primi nove mesi del 2020, 47 persone sono morte per overdose da oppiacei a Bari, il doppio rispetto all’anno precedente, sottolineando la necessità di un sito di consumo controllato.

Dopo anni di accesi dibattiti pubblici, un comitato sta ora raccomandando che una piazza industriale ai margini del centro di Bari sia il primo sito di consumo sorvegliato nell’area.

Il Consiglio comunale di Barry valuterà la possibilità di proporre 80 Bradford Street (noto anche come 19 Innesville Street) quando si riunirà il 25 maggio.

Alcuni sostenitori della riduzione del danno hanno spinto per un sito di consumo controllato più vicino al cuore della città, ma c’è stata resistenza da parte degli imprenditori e dei residenti del centro.

La dott.ssa Lisa Simon, funzionario medico associato per la salute presso l’unità sanitaria del distretto di Simcoe Muskoka, afferma di aver preso in considerazione molti fattori.

“È il luogo che rappresenta il miglior equilibrio tra il servire in modo efficace le esigenze del cliente, ma anche l’essere adeguato all’equilibrio circostante.”

Simon spiega che il sito trae vantaggio dall’approccio a servizi olistici, come il supporto per la salute mentale. Lo spazio è anche abbastanza grande da consentire l’ingresso di altri fornitori di servizi e c’è un ingresso separato per offrire ai clienti un livello di privacy.

Se il consiglio di amministrazione approva un sito moderato per 80 Bradford, verrà richiesta la loro approvazione ai governi regionali e federali.

Simon non era sicuro di quanto tempo avrebbe potuto richiedere il processo, ma si aspettava che l’apertura sarebbe stata di parecchi mesi.

READ  Il Moonikin della NASA andrà coraggiosamente dove non hai mai avuto un manichino di prova prima

“La possibilità di prevenire questo tipo di sito da morti per overdose e dare alle persone l’opportunità di comunicare con altri servizi sanitari e sociali e di stabilire rapporti di fiducia e compassionevoli con persone che possono aiutarli in qualsiasi passo futuro desiderino intraprendere; Lo faccio Non credo che ci sia alcun dubbio che molti di noi abbiano che questo darebbe un grande contributo a questa comunità “.

var addthis_config = {services_exclude: "facebook,facebook_like,twitter,google_plusone"}; jQuery(document).ready( function(){ window.fbAsyncInit = function() { FB.init({ appId : '', // App ID channelUrl : 'https://static.ctvnews.ca/bellmedia/common/channel.html', // Channel File status : true, // check login status cookie : true, // enable cookies to allow the server to access the session xfbml : true // parse XFBML }); FB.Event.subscribe("edge.create", function (response) { Tracking.trackSocial('facebook_like_btn_click'); });

// BEGIN: Facebook clicks on unlike button FB.Event.subscribe("edge.remove", function (response) { Tracking.trackSocial('facebook_unlike_btn_click'); }); }; requiresDependency('https://s7.addthis.com/js/250/addthis_widget.js#async=1', function(){ addthis.init(); }); var plusoneOmnitureTrack = function () { $(function () { Tracking.trackSocial('google_plus_one_btn'); }) } var facebookCallback = null; requiresDependency('https://connect.facebook.net/en_US/all.js#xfbml=1&appId=', facebookCallback, 'facebook-jssdk'); });

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x