Il Dipartimento di Giustizia esamina i documenti potenzialmente classificati al Biden Center – World News

I file riservati di Biden sono stati trovati

Stampa canadese – | Storia: 405354

La Casa Bianca ha dichiarato lunedì che il Dipartimento di Giustizia sta esaminando una serie di documenti potenzialmente classificati trovati nell’ufficio di Washington dell’istituto dell’ex presidente Joe Biden.

Il consigliere speciale del presidente Richard Sauber ha affermato che un “piccolo numero di documenti riservati” è stato scoperto mentre gli avvocati personali di Biden stavano liberando gli uffici del Ben Biden Center, dove il presidente ha mantenuto un incarico dopo aver lasciato la vicepresidenza nel 2017 fino a poco prima di lanciare il suo campagna per le elezioni presidenziali del 2020 nel 2019. Sauber ha affermato che i documenti sono stati trovati il ​​2 novembre 2022, in una “cassaforte chiusa a chiave” nell’ufficio.

Sauber ha detto che gli avvocati hanno immediatamente informato l’ufficio del Consiglio della Casa Bianca, che ha informato la National Archives and Records Administration, che ha preso in custodia i documenti il ​​giorno successivo.

“Dopo questa scoperta, gli avvocati personali del presidente hanno collaborato con l’amministrazione degli archivi e il dipartimento di giustizia a un processo per garantire che tutti i documenti dell’amministrazione Obama-Biden siano in possesso degli archivi”, ha affermato Sauber.

Il procuratore generale Merrick Garland ha chiesto al procuratore degli Stati Uniti per il distretto settentrionale dell’Illinois John Lauch di riesaminare la questione dopo che gli archivi hanno deferito il caso al dipartimento, ha detto una persona a conoscenza della questione ma non autorizzata a discuterne pubblicamente. John Lausch è stato nominato alla carica dall’ex presidente Donald Trump.

READ  Lo stato più popoloso dell'Australia è stato colpito da piogge torrenziali e inondazioni

Lunedì gli archivi nazionali non hanno risposto immediatamente a una richiesta di commento. Una lettera di richiesta di commento da parte dell’ufficio del procuratore degli Stati Uniti a Chicago non è stata immediatamente restituita lunedì.

La CBS è stata la prima a segnalare la scoperta dei documenti potenzialmente classificati.

Il Dipartimento di Giustizia ha indagato per mesi sul trattenimento di quasi 300 documenti classificati recuperati dalla proprietà dell’ex presidente Donald Trump in Florida. In quel caso, affermano i pubblici ministeri, i rappresentanti di Trump hanno resistito alle richieste di restituzione dell’intera serie di documenti classificati e non hanno rispettato pienamente un mandato di comparizione che ne ordinava la restituzione.

Ad agosto, gli agenti dell’FBI hanno presentato un mandato di perquisizione presso la proprietà di Mar-a-Lago, rimuovendo 15 scatole di documenti.

Questa indagine è condotta dall’avvocato privato Jack Smith. I pubblici ministeri hanno intervistato un gruppo di soci di Trump e stanno usando un gran giurì per ascoltare le prove.

Non è chiaro quando verrà presa una decisione se Trump o chiunque altro debba essere incriminato.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x