Il funzionario afferma che i missili russi prendono di mira una base militare nell’Ucraina occidentale

Una base militare ucraina a circa 15 chilometri (9 miglia) dal confine con la Polonia è stata presa di mira da un attacco missilistico russo martedì mattina, secondo le informazioni di Maxim Kozytsky, capo dell’amministrazione militare regionale di Leopoli.

Kozetsky non ha fornito ulteriori dettagli in un messaggio di Telegram a tarda notte, dicendo solo che ulteriori informazioni saranno annunciate in mattinata.

Una serie di esplosioni è stata udita nel centro di Leopoli intorno alle 00:45 ora locale (17:45 ET), poco dopo il suono delle sirene in città. Un membro della squadra della CNN in città ha visto le difese aeree illuminarsi a nord-ovest, in direzione della struttura militare di Yavoriv a circa 40 chilometri di distanza.

Nella sua prima dichiarazione su Telegram poco dopo che tutto è venuto alla luce all’1:15 ora locale (18:15 ET), Kozytsky ha detto solo che i sistemi di difesa aerea avevano risposto all’attacco. Il sindaco di Leopoli Andrei Sadovy, in un post sulla sua pagina Facebook, ha affermato di non poter confermare alcuna informazione su possibili attacchi missilistici nella stessa Leopoli.

Yavorev è stato preso di mira almeno tre volte dall’inizio della guerra. Nel primo attacco del 13 marzo sono state uccise più di 30 persone.

Anche i siti di Leopoli sono stati colpiti da attacchi missilistici russi, tra cui una fabbrica di parti di aerei, un deposito di carburante e diverse sottostazioni elettriche.

READ  Il Consiglio di sicurezza dell'ONU prevedeva presto una riunione urgente

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x