Il Giappone si riprende, gli Emirati vacillano: 5 cose che ho imparato dalle ultime qualificazioni asiatiche per il Qatar 2022

L’Arabia Saudita mostra una crescente fiducia in se stessi con l’epica vittoria delle qualificazioni ai Mondiali sulla Cina

È stato un gioco davvero epico a Jeddah.

Record record mostreranno l’Arabia Saudita che batte la Cina 3-2, ma non mostreranno quanto sia stata forte la partita di 90 minuti, più nove minuti di tempo supplementare.

C’era molto da accettare, ma forse la sensazione era che questo fosse il tipo di gioco di cui ogni squadra aveva bisogno, un’esperienza condivisa che unisse i giocatori. È stata una battaglia combattuta dall’Arabia Saudita se non indenne, quindi imbattuta, e sembra buona per la Coppa del Mondo 2022.

Questa rimane l’unica nazionale saudita tra le 12 dell’ultimo turno di qualificazione con un massimo di 12 punti nelle prime quattro partite. Con solo le prime due delle sei squadre che guadagnano un posto automatico in Qatar, c’è ancora del lavoro da fare, ma i Green Falcons hanno già fatto molto. Questo è stato certamente il caso di martedì.

Il primo tempo è stato un picnic e Sami Al Naji ha fatto la differenza. Forse non sorprende che la difesa cinese non sia riuscita a sloggiarlo così rapidamente come avrebbero dovuto fare sul gol del vantaggio. La scelta dell’uomo della vittoria è stata un po’ uno shock, poiché Abd al-Rahman Gharib o Abd al-Rahman al-Aboud si aspettavano di ricevere il gesto. Il 24enne ha preso d’assalto la fascia sinistra, impressionando la folla locale con il maggior numero di calci da fuori area e i padroni di casa erano in vantaggio.

Cosa poi? Con piacere, continuano ad andare avanti. Gli eventi in altre parti della giornata hanno dimostrato che i progressi con un unico obiettivo sono tenui. L’Arabia Saudita ha premuto forte dal fronte, dando alla difesa cinese il tipo di tempo e spazio che normalmente si aspetterebbe su una strada trafficata di Shanghai o Pechino.

READ  Il ritorno a casa del calcio: tre parole che faranno indignare milioni di persone in vista della finale degli Europei di calcio 2021 tra Inghilterra e Italia

Insomma, c’è una nuova fiducia in se stessi in questa squadra. Questo è comprensibile, visti i risultati recenti: entrando in questo confronto, la squadra ha avuto una striscia di otto vittorie consecutive. Tutti volevano il pallone, tutti volevano arrivare agli ospiti, e tutti sembravano fiduciosi che i gol numero due e tre sarebbero arrivati.

Semmai, probabilmente c’era troppa fiducia e la serie positiva utilizzata dalla retroguardia saudita era troppo rischiosa. Ha rischiato di essere punito 34 minuti dopo, quando un brillante giro di Zhang Yuning in mezzo è stato seguito da un passaggio intelligente per licenziare Wu Lei. L’attaccante dell’Espanyol colpisce forte dall’interno dell’area, ma Mohamed Al Owais, portiere in ottima forma, effettua una parata di prim’ordine. Era un avvertimento e un promemoria che mentre la Cina è perdente, non è un piccolo asiatico.

Poi Al-Naji, che non aveva segnato per il suo paese in sette partite internazionali, è riuscito a colpire ancora. Era un vero obiettivo per il Cacciatore. Ha puntato sul secondo palo ed è stato premiato con un cross che l’ha portata a casa con un ginocchio ben piazzato. Se Fahd Al-Muwallad avesse mostrato un bel momento dopo quando ha tirato a lato con solo il portiere davanti a lui, la partita sarebbe finita.

In pausa, sembrava così facile, ma in pochi secondi dal riavvio, tutto è cambiato. L’allenatore della Cina Li Tai ha lanciato due giocatori del Brasile e uno, e Aloysio ha quasi subito segnato con un superbo tiro sui ring.

Hervé Renard ha lamentato la mancanza di concentrazione dei suoi giocatori nel secondo tempo, ma con questo gol la partita è cambiata. I visitatori sembravano molto vivaci e questo era ora un vero banco di prova. La squadra dell’Asia orientale sembrava una squadra diversa e c’erano reali preoccupazioni quando Al Owais è stato costretto a uscire per infortunio a metà del secondo tempo dopo una massiccia sfida di Ai Kesen, il terzo brasiliano ad essere servito.

READ  "Hidden Away", "Baths" e "Bad Tales" sono i protagonisti delle nomination di David per l'Italia

Questa pausa prolungata di quasi 10 minuti ha interrotto lo slancio della Cina e poco dopo i padroni di casa hanno riconquistato il vantaggio dei due gol. Firas Al-Braikan, il super sostituto che ha segnato anche contro il Giappone, è arrivato dalla panchina per colpire la rete da distanza ravvicinata.

Il gol ha tolto il fiato alle vele cinesi, ma c’era ancora molto tempo per gli ospiti per ridurre gli arretrati grazie a un errore del subentrato Fawaz Al-Qarni. L’Arabia Saudita è rimasta attaccata alla vittoria.

È stata una vittoria fondamentale che ha messo la squadra tre punti sopra la vetta. I viaggi in Australia e Vietnam a novembre saranno molto importanti per decidere se questa è una gita in Qatar, simile al primo tempo a Jeddah, o una lotta fino al traguardo, come è andata la partita di martedì.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x