Il gigante della moda Gap annuncia l’intenzione di chiudere 19 negozi il mese prossimo

Il gigante della moda Gap ha annunciato che chiuderà 19 negozi nel Regno Unito e in Irlanda alla scadenza dei contratti di locazione a luglio.

La società ha affermato che la decisione la lascerà ad altri 50 negozi e punti vendita indipendenti, sebbene il gruppo abbia affermato che continuerà a valutare il proprio portafoglio come parte di una revisione strategica iniziata lo scorso anno.

A ottobre, Gap ha affermato che potrebbe chiudere tutti i suoi negozi nel Regno Unito, Irlanda, Francia e Italia come parte della revisione in quanto ha risposto al calo degli scambi, ha affermato la PA.

Le posizioni dei negozi non sono divulgate.

Una portavoce della società ha dichiarato: “Stiamo proponendo di chiudere 19 dei nostri negozi Gap nel Regno Unito e nella Repubblica d’Irlanda con contratti di locazione in scadenza alla fine di luglio 2021.

Rimani aggiornato con la nostra newsletter quotidiana, gli avvisi di ultime notizie via e-mail e i rapporti settimanali. Per registrarti, saperne di più e consultare tutte le nostre newsletter, Segui il link qui

“Questi contratti di locazione non sono stati estesi a causa della revisione strategica che stiamo conducendo”.

Lo scorso ottobre, il rivenditore ha affermato che stava prendendo in considerazione un modello di franchising in cui altre società gestirebbero i negozi Gap per suo conto.

“Durante la nostra revisione, prenderemo in considerazione il trasferimento di elementi aziendali a terze parti interessate come parte dell’espansione del modello di partnership proposto”, ha affermato Mark Breitbard, responsabile globale delle operazioni di Gap.

La società aveva già chiuso alcuni dei suoi negozi nel Regno Unito, compresa l’intera catena Banana Republic.

READ  Deutsche Bank assume un fondo bancario italiano per consigliare la vendita di Carige

Gap, famosa per i suoi modelli prêt-à-porter e per bambini, è stata lanciata nel Regno Unito nel 1987. È cresciuta rapidamente ma negli ultimi anni ha faticato e ha dovuto ricorrere a grandi tagli.

La notizia arriva mentre le strade principali della Gran Bretagna continuano a lottare per riprendersi dall’impatto della pandemia.

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x