Il giudice emette una decisione sulla base della richiesta di libertà su cauzione di un abitante del villaggio accusato di aver tentato di uccidere la moglie

George Albert Hashy

Un giudice ha emesso una decisione sulla richiesta di libertà su cauzione di un abitante del villaggio accusato di aver tentato di uccidere la moglie.

George Albert Hatchie, 72 anni, avrebbe pugnalato la moglie 12 volte la mattina del 28 settembre nella loro casa a De La Vista North Village. Si è dichiarato non colpevole dell’accusa di tentato omicidio di primo grado.

La scorsa settimana, il giudice Mary Hatcher ha ricevuto una mozione dall’avvocato di Hachey chiedendogli di essere rilasciato su cauzione di $ 50.000. Questa settimana, Hatcher si è pronunciato contro il rilascio di Hashi.

Il giorno dell’attacco, la moglie 68enne di Hashi è riuscita a chiamare i servizi di emergenza sanitaria, dopo essere stata pugnalata alle gambe, allo stomaco e al petto.

“Non lasciatemi morire”, ha implorato i deputati dello sceriffo della contea di Sumter, che hanno aperto la porta della camera da letto e l’hanno trovata sul pavimento della casa in cui viveva con suo marito a San Marino Drive.

I poliziotti sono entrati in casa dopo aver sfondato una porta scorrevole in vetro quando nessuno ha risposto al campanello.

La moglie ha rilasciato ai deputati una “dichiarazione di morte”, indicando che è stato il marito ad accoltellarla.

Ha detto che lui le ha detto: “Mi hai rovinato la vita, e adesso metterò fine alla tua”. Indossava biancheria intima e una maglietta gialla quando è stata accoltellata in bagno. È riuscita a strisciare in una camera da letto dove ha chiesto aiuto. È sopravvissuta all’attacco.

Gli agenti hanno trovato Hachey su una sedia in soggiorno. Si era praticato “tagli profondi” ai polsi e alla gola, usando lo stesso coltellino tascabile che aveva usato per pugnalare sua moglie. Un paramedico che ha aiutato a portare Hashshi all’Ocala Regional Medical Center ha detto ai deputati che Hachi gli aveva detto: “Ho appena cercato di uccidere mia moglie. Non voglio aiuto, voglio morire”.

READ  Il gol dell'Italia appare come Kakas in Belgio

La moglie di Hashi ha chiesto il divorzio il 29 agosto.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x